Parma-Inter è un incontro che mette di fronte due compagini che nell’ultimo turno di campionato hanno ottenuto risultati completamente differenti. I padroni di casa hanno infatti espugnato il campo del Genoa imponendosi per 4-1 grazie soprattutto a una tripletta del loro attaccante Cornelius. I ducali hanno quindi consolidato la loro ottima settima posizione in classifica alla pari del Milan che li inserisce tra le contendenti alla qualificazione alla prossima edizione dell’Europa League. Gli ospiti invece hanno pareggiato la gara casalinga contro il Sassuolo per 3-3 vedendosi raggiungere all’89’ da Magnani dopo che 3 minuti prima Borja Valero aveva portato in vantaggio la formazione nerazzurra.

Il pareggio ottenuto contro gli emiliani potrebbe avere quindi compromesso la rincorsa dell’Inter verso la scudetto dal momento che ora la vetta della classifica, occupata dalla Juventus, è distante 8 punti con soltanto 11 gare da disputare prima del termine del campionato. I punti in palio sono dunque importanti per il raggiungimento dei rispettivi obiettivi e la sfida si preannuncia avvincente, spettacolare e ricca di colpi di scena.

Le probabili formazioni di Parma-Inter, in programma domenica 28 giugno alle ore 21:45 allo stadio “Ennio Tardini” di Parma, valida per la 28^ giornata della Serie A 2019/2020, sono caratterizzate da assenze di elementi importanti negli organici a disposizione di Roberto D’Aversa e Antonio Conte

Qui Parma

Il Parma sfiderà la formazione nerazzurra con il 4-3-3 e con Sepe certamente confermato come estremo difensore titolare dopo avere neutralizzato 2 calci di rigore in altrettante partite disputate dopo la ripresa dalla sosta per il coronavirus.

Nel reparto arretrato non sarà della partita l’infortunato Pezzella. Al centro dovrebbero partire titolari Dermaku e Bruno Alves mentre sulle corsie laterali dovrebbero giocare Darmian, favorito su Laurini, e Gagliolo.

In mezzo al campo è ancora indisponibile Grassi e Scozzarella dovrebbe usufruire di un turno di riposo.

Come riferimento centrale dovrebbe giocare Hernani affiancato da Kucka e Barillà. In attacco Inglese è vicino al rientro ma non ancora in grado di disputare una partita di campionato. Il centravanti sarà quindi ancora Cornelius, reduce dalla tripletta realizzata contro il Genoa, mentre gli attaccanti esterni dovrebbero essere Kulusevski e Karamoh, quest’ultimo in vantaggio su Gervinho e Caprari per una maglia da titolare.

Qui Inter

L’Inter dovrebbe affrontare i ducali utilizzando il 3-4-1-2 completato da capitan Handanovic nel ruolo di estremo difensore titolare. In difesa mancherà sicuramente Skriniar che è stato squalificato per tre turni dal Giudice sportivo in seguito all’espulsione rimediata contro il Sassuolo. Il posto dello slovacco dovrebbe essere preso da Godin con De Vrij e Bastoni a completare il reparto.

A centrocampo saranno assenti gli infortunati Sensi e Vecino, e Brozovic potrebbe rientrare tra i convocati ma senza avere la condizione per partire dal primo minuto. In posizione centrale dovrebbero agire Barella e Gagliardini mentre sulle fasce Candreva e Young sono in vantaggio su Moses e Biraghi.

Nel reparto avanzato pochi dubbi sulla presenza dall’inizio del trio titolare con Eriksen ad agire alle spalle della coppia formata da Lukaku e Lautaro Martinez.

Probabili formazioni

Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Dermaku, Bruno Alves, Gagliolo; Kucka, Hernani, Barillà; Kulusevski, Cornelius, Karamoh. A disposizione: Colombi, Radu, Regini, Laurini, Brugman, Scozzarella, Kurtic, Sprocati, Gervinho, Caprari. Allenatore: D’Aversa.

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Gagliardini, Young; Eriksen; Lukaku, Lautaro Martinez. A disposizione: Padelli, Stankovic, D’Ambrosio, Ranocchia, Asamoah, Brozovic, Moses, Agoume, Biraghi, Borja Valero, Sanchez, Esposito. Allenatore: Conte.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!