Fabio Caressa e Beppe Bergomi nella serata di lunedì 20 luglio hanno commentato la vittoria della Juventus contro la Lazio. Un 2-1 che ha portato i bianconeri a +8 sull'Inter seconda e a +9 sull'Atalanta.

Proprio l'ex giocatore dell'Inter, il giorno prima a Sky Calcio Club, si era soffermato sulla situazione della Juventus, che arrivava dal pareggio rocambolesco contro il Sassuolo. Uno stop che aveva messo di nuovo a repentaglio la classifica della Juventus. Proprio Bergomi ha individuato uno dei problemi della Juventus nella mancanza di Mario Mandzukic nella rosa bianconera.

La mancanza di Mandzukic in questa Juventus

Secondo l'ex capitano dell'Inter la presenza della punta croata avrebbe permesso alla Juventus di chiudere molto prima il discorso Scudetto: "Se avesse tenuto Mandzukic la Juve avrebbe già vinto questo campionato, con molte giornate di anticipo".

Lo stesso Bergomi ha però anche aggiunto: "Capisco che la Juventus l'ha dovuto lasciare andare per l'abbondanza nel settore avanzato". Non è la prima volta che Bergomi fa apprezzamenti nei confronti dell'ex punta della Juventus.

Manduzkic piace ad Inter e alla Fiorentina

Secondo Beppe Bergomi quindi Mario Mandzukic sarebbe stato molto utile in questa Juventus. Con le difficoltà di Higuain e le tante partite ravvicinate, il croato sarebbe stato una certezza, non solo dal punto di vista realizzativo, ma anche per l'equilibrio difensivo.

Ricordiamo infatti l'importanza della punta nella Juventus di Allegri, che spesso lo schierava sulla fascia.

Proprio Mandzukic è uno dei pezzi pregiati attualmente sul mercato in quanto svincolato. Su di lui si parla anche di un possibile interesse dell'Inter come vice Lukaku, anche se la società che sembra più vicina a offrirgli un ricco contratto è la Fiorentina: si parla di un biennale da 3 milioni di euro.

Bergomi su Mandzukic

Già in passato Beppe Bergomi aveva parlato dell'importanza di Mandzukic in qualsiasi squadra. In un'intervista datata dicembre 2019 (quando il croato era fuori rosa alla Juventus) l'ex capitano dell'Inter si chiedeva il motivo per cui la società bianconera avesse deciso di tenerlo fuori, quando invece poteva essere evidentemente utile alla causa bianconera.

La fisicità e l'equilibrio garantito dal croato, secondo Beppe Bergomi, sarebbero stati e sarebbero ancora importanti a questa Juventus.

Non si conoscono i motivi per i quali la Juventus a inizio stagione decise di metterlo fuori rosa per poi a cederlo a gennaio 2020 al Al-Duhail. Quello che è noto è che la società bianconera provò a cederlo la scorsa estate in Premier League (piaceva al Manchester United) ma alla fine il croato volle rimanere a Torino per giocarsi le proprie carte. Possibilità però di fatto non concesse al giocatore, venduto poi in Qatar a gennaio 2020 per circa 5 milioni di euro. Attualmente il croato è svincolato, alla ricerca di una società che gli dia fiducia.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!