L'Inter è già al lavoro per rinforzare la rosa a disposizione del proprio tecnico Antonio Conte. Uno dei reparti che potrebbe essere rinforzato è quello degli esterni. Sistemato l'out destro con l'acquisto di Achraf Hakimi dal Real Madrid per 40 milioni di euro più cinque milioni di bonus, ora resta da individuare il rinforzo ideale sulla fascia sinistra. Andranno via molto probabilmente, infatti, sia Kwadwo Asamoah, finito ai margini negli ultimi mesi, sia Cristiano Biraghi, che potrebbe tornare alla Fiorentina dopo il prestito di questa stagione. Il nome che sarebbe in cima alla lista dell'amministratore delegato, Giuseppe Marotta, sarebbe quello di Robin Gosens.

L'Inter sarebbe su Gosens

L'Inter cercherà di rinforzare la fascia sinistra nella prossima sessione di Calciomercato. Una delle maggiori carenze mostrate dalla rosa nel corso di questa stagione riguarda proprio gli esterni, che a livello finalizzativo non hanno fatto la differenza come ci si aspettava. Proprio per questo il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, ha indicato come priorità sul mercato di cercare delle pedine per la prossima estate. A destra il problema è stato risolto con l'acquisto di Achraf Hakimi e adesso l'obiettivo è rinforzare anche la fascia sinistra. Il primo nome, come detto, sul taccuino di Ausilio e Marotta sembrerebbe essere quello di Robin Gosens. I rapporti con l'Atalanta sono ottimi, anche in virtù della collaborazione anche extracalcistica tra la famiglia Zhang e quella Percassi.

In questa stagione il classe 1994 è stato spesso decisivo anche sotto rete, mettendo a segno ben nove gol e collezionando otto assist in trenta partite, a fronte di sette partite disputate in Champions League, realizzando una rete. Numeri che potrebbero far fare il salto di qualità alla squadra di Conte, che ha in Candreva il miglior marcatore sugli esterni con cinque reti in ventinove presenze.

La possibile trattativa

Inter e Atalanta starebbero discutendo del futuro di Robin Gosens già da qualche settimana. Stando a quanto riportato da Kicker, il club meneghino dovrà battere la concorrenza di alcuni club tedeschi, su tutti Hertha Berlino e Schalke 04, ma i nerazzurri potranno giocarsi la carta della partecipazione alla prossima edizione della Champions League.

La valutazione del classe 1994 è importante, visto che la Dea non accetteranno di cedere l'esterno tedesco per una cifra inferiore ai 30 milioni di euro. L'Inter sembra disposta ad un investimento simile ma potrebbe provare a mettere sul piatto una contropartita tecnica. Il nome sembrerebbe essere sempre quello di Roberto Gagliardini, tra i calciatori in uscita per rinforzare anche il centrocampo.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!