Milik pare essere il primo nome sulla lista di mercato della Juventus per rinforzare l’attacco. Il reparto offensivo perderà, con ogni probabilità, Gonzalo Higuain restando così senza un centravanti di ruolo. Il solo Paulo Dybala, falso nove, non può bastare a Sarri che ha chiesto alla società un centravanti puro. Servono centimetri, chili e gol, serve un punto di riferimento capace anche di duettare con i compagni, e con Cristiano Ronaldo in particolare. Un identikit che porta dritto ad Arek Milik, che rispetto ad altri nomi, Raul Jimenez in primis, è già integrato nel campionato italiano.

Milik alla Juventus: arriva il primo sì

Tutte le strade di mercato della Juventus portano così a Milik. La notizia di oggi, rilanciata dall’esperto Gianluca di Marzio, è una conferma dei molti rumors usciti nelle ultime settimane. Il polacco avrebbe già detto sì ai bianconeri pronti ad offrirgli un contratto, si vocifera, di circa 5 milioni a stagione. Una cifra più alta rispetto a quello che l’attaccante percepisce al Napoli oggi, e di quanto offerto da De Laurentiis per il rinnovo di contratto. La scadenza a giugno 2021 è molto ravvicinata e aumenta il rischio di perdere un giocatore del genere a zero.

Così il primo tassello sembra essere andato a posto mentre ancora Juventus e Napoli non riescono a trovare l’intesa per il cartellino del giocatore.

Il presidente degli azzurri continua a chiedere 40 milioni di euro, troppi per Paratici che infatti vorrebbe inserire qualche contropartita tecnica per abbassare il prezzo.

Il Napoli vaglia le alternative, Bernardeschi piace a Gattuso

Tre sono i giocatori che sarebbero graditi al Napoli. Il primo è Federico Bernardeschi, da tempo accostato ai campani in uno scambio tra Juventus e Napoli per Milik.

L’esterno offensivo piace molto a Gattuso che ha la necessità di trovare una nuova ala visto che Callejon sembra destinato a partire. Bernardeschi è considerato un profilo giusto, al pari di Boga del Sassuolo. Il problema è che l’azzurro in bianconero percepisce un ingaggio di 4 milioni a stagione, non alla portata del Napoli.

Così allo studio ci sono altre soluzioni che Giuntoli sta vagliando con molta attenzione I due nomi che potrebbero interessare al ds degli azzurri sono Luca Pellegrini e Christian Romero. Il primo è un terzino sinistro che la Juve l’anno scorso ha acquistato come parziale contropartita di Spinazzola. E’giovane e in questa stagione ha giocato, bene, nel Cagliari. Secondo alcuni potrebbe addirittura tornare in bianconeri per fare il vice Alex Sandro, ma se dovesse esser davvero lui la chiave per arrivare a MIlik allora sicuramente partirà.

Il secondo nome che dalle parti di Napoli apprezzano e non poco è Romero. Il difensore centrale è stato acquistato da Paratici l’estate scorsa dal Genoa e proprio nel Grifone è stato lasciato per continuare a crescere.

La prossima estate potrebbe cambiare maglia ma a Torino non sembra esserci spazio per lui. Chiellini ha rinnovato, Bonucci è il centrale che ha giocato di più in stagione, de Ligt è imprescindibile e poi c’è Demiral che una volta tornato al cento per cento si giocherà il posto da titolare. Il turco prima dell’infortunio era in rampa di lancio e tutti i segnali portano ad una sua conferma per il presente e per il futuro. Così per Romero non c’è spazio, ed è per questo che il Napoli potrebbe chiederlo come contropartita nell’affare Milik con la Juventus.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!