In un'intervista a Ziggo Sport, l'ex punta del Milan Marco Van Basten ha parlato dell'impatto di De Ligt nella Serie A, definendo sbagliata la scelta del difensore ex Ajax di trasferirsi nel massimo campionato italiano. Se da una parte la stampa italiana premia la stagione di De Ligt con un voto positivo (la Gazzetta gli attribuisce un 7,5), dall'altra Van Basten si rivela molto critico, non tanto rispetto alle prestazioni dell'ex Ajax, quanto sul suo percorso di crescita dichiarando: "Non penso abbia fatto meglio rispetto alla scorsa stagione all'Ajax".

De Ligt è stato condizionato dall'assenza di Chiellini durante la stagione

Per Marco Van Basten il classe 1999 non ha avuto la possibilità di crescere nella maniera giusta anche a causa dell'assenza di Giorgio Chiellini durante tutta la stagione. Secondo lui De Ligt avrebbe potuto imparare molto di più con il capitano della Juventus al proprio fianco: "Chiellini è un vero giocatore di squadra. Bonucci fa le sue cose, non organizza e non indica cosa dovrebbe fare Matthijs".

De Ligt avrebbe imparato maggiormente al Real o al City

Marco Van Basten ha anche lanciato una vera e propria stoccata non solo alla Juventus, ma in generale a tutto il calcio italiano. L'ex giocatore del Milan ha dichiarato: "Credo che De Ligt avrebbe imparato di più al Real Madrid, al Barcellona o al Manchester City".

Secondo l'ex punta il problema di fondo è la poca competitività in Italia, ha infatti definito la Serie A "di livello inferiore" rispetto ai campionati come la Liga Spagnola o la Premier League.

Le squadre italiane in Europa proveranno a smentire le parole di Van Basten

Sorprendono le critiche di Van Basten al calcio italiano, considerando soprattutto che la scelta di De Ligt e del suo agente Mino Raiola, di trasferirsi in Italia la scorsa estate, era nata soprattutto per permettere all'ex Ajax di fare il definitivo salto di qualità.

Il modo di difendere in Italia è da sempre considerato una scuola importante per i difensori che provengono da altre nazioni. In ogni caso Juventus, Napoli e Atalanta in Champions League e Inter e Roma in Europa League proveranno a smentire l'ex punta del Milan sul livello di competitività del calcio italiano.

Ad agosto, infatti, torneranno le competizioni europee, con grandi possibilità da parte delle italiane di arrivare fino in fondo alle loro rispettive competizioni. Toccherà dapprima a Inter e Roma affrontare rispettivamente Getafe e Siviglia, poi sarà il turno di Juventus e Napoli contro Lione e Barcellona. L'Atalanta invece, già qualificata per i quarti di finale di Champions League, se la vedrà con il Paris Saint Germain.

Segui la nostra pagina Facebook!