Il destino di Antonio Conte sulla panchina dell'Inter, nonostante un contratto in scadenza nel giugno del 2022, è ancora tutto da scrivere. Dopo lo sfogo del tecnico pugliese a Bergamo, al termine del match di campionato vinto per 2-0 contro l'Atalanta, la società e l'allenatore avrebbero deciso di concentrarsi sull'obiettivo Europa League per poi incontrarsi e parlare del futuro. Tuttavia, non si esclude a priori che, con l'arrivo del presidente Zhang in Germania per assistere alla semifinale del torneo internazionale, non possa esserci un faccia a faccia risolutivo. Qualora dovesse arrivare la separazione da Conte, il club milanese starebbe pensando a Massimiliano Allegri come sostituto, oppure a Sergio Conceiçao.

Il nome dell'ex centrocampista che ha indossato la maglia nerazzurra dal 2001-2003 è rimbalzato in queste ore dal Portogallo. È stato infatti il quotidiano sportivo A Bola a diffondere l'indiscrezione secondo cui ci sarebbe una pista che porterebbe all'attuale allenatore del Porto se le strade dell'Inter e di Antonio Conte dovessero separarsi. In questi giorni il tecnico portoghese (fresco vincitore di campionato nazionale portoghese e Coppa del Portogallo con i Dragoes) si sarebbe incontrato in Belgio con il suo procuratore Luciano D'Onofrio. Tuttavia, pare che al momento i due non abbiano parlato di un'eventuale trattativa con il club lombardo del Gruppo Suning.

Al momento, dunque, sarebbero Allegri e Sergio Conceiçao a contendersi la panchina della Beneamata se dovesse rimanere vacante dopo il colloquio definitivo tra Antonio Conte e l'Inter.

Tuttavia, per arrivare al tecnico lusitano ci sarebbe una difficoltà non da poco. Infatti il Porto per liberare il suo attuale allenatore chiederebbe il versamento della clausola rescissoria da 20 milioni di euro presente sul contratto firmato dall'ex centrocampista. Si tratterebbe di una somma piuttosto alta per la società nerazzurra che ha ancora a libro paga Luciano Spalletti fino al giugno del 2021 e che, se dovesse salutare Conte, dovrebbe almeno trovare un'intesa per pagare una buonuscita al tecnico leccese.

Sergio Conceiçao sarebbe seguito anche dalla Lazio

Sergio Conceiçao potrebbe tornare ad essere uno dei protagonisti della Serie A. Dopo aver giocato dal 1998 al 2004 con Lazio, Parma e Inter, le porte del campionato italiano potrebbero riaprirsi stavolta nel suo nuovo ruolo da allenatore. L'ex centrocampista infatti non sarebbe soltanto nella lista dell'Inter come candidato ad un'eventuale sostituzione di Antonio Conte.

Anche la Lazio starebbe seguendo il tecnico del Porto, soprattutto per non farsi trovare impreparata in caso di addio di Simone Inzaghi.

Le intenzioni del club biancoceleste e dell'allenatore piacentino sarebbero quelle di proseguire insieme. Nonostante ciò, in virtù degli ottimi risultati raggiunti con la compagine capitolina, Inzaghi potrebbe ricevere qualche offerta importante da un top-club difficile da rifiutare. In quest'ipotesi, il presidente Lotito potrebbe virare proprio su Conceiçao, che a Roma da calciatore ha vissuto uno dei periodi più importanti della sua carriera, vincendo uno scudetto, una Supercoppa italiana, due Coppe Italia, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa europea.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!