Il futuro professionale di Maurizio Sarri potrebbe essere in Italia. Il tecnico toscano attualmente è legato ad un contratto fino a giugno 2022 con la Juventus a circa 6 milioni di euro a stagione. Il toscano, come riporta tuttomercatoweb su indiscrezione de La Gazzetta dello Sport, vuole dimostrare il suo valore nel campionato italiano dopo l'annata amara disputata alla Juventus. Nonostante il campionato vinto, il toscano è stato esonerato e attualmente è senza panchina. Probabile che possa utilizzare questa stagione per riposarsi anche se potrebbero presentarsi diverse opportunità interessanti data la stima professionale che si è conquistato negli ultimi anni.

Secondo il giornale sportivo milanese, il campionato italiano rimane la principale opzione per Sarri ma potrebbe fare un'eccezione se dovesse chiamarlo l'Atletico Madrid. La società spagnola ripartirà anche nel 2020-2021 da Diego Pablo Simeone ma da tempo si parla di un addio del tecnico argentino dopo tanti anni all'Atletico.

Maurizio Sarri vorrebbe rilanciarsi in Italia

Nelle ultime due stagioni Maurizio Sarri è risultato uno dei tecnici più vincenti a livello europeo. Lo scudetto con la Juventus è arrivato infatti dopo che nella stagione precedente aveva trionfato in Europa League con il Chelsea. Il tecnico toscano quindi spera in una chiamata da una società che possa in qualche modo garantirgli uomini in grado di valorizzare il suo gioco.

Intanto emergono alcuni retroscena sul suo addio alla Juventus. Fra le motivazioni che avrebbero spinto la società bianconera a decidere per il suo esonero ci sarebbe infatti il difficile rapporto fra Maurizio Sarri e il capitano Giorgio Chiellini. Inoltre ci sarebbero stati anche dei contrasti con la punta portoghese Cristiano Ronaldo.

Prima dell'annuncio di Pirlo alla Juventus si era parlato di una richiesta esplicita di CR7 alla società bianconera di esonerare il tecnico toscano. Secondo alcune indiscrezioni di mercato Il portoghese avrebbe lasciato Torino qualora fosse stato confermato Maurizio Sarri alla guida della rosa bianconera.

La nuova Juventus di Pirlo

Intanto cresce l'attesa nel vedere la nuova Juventus di Andrea Pirlo. Il tecnico bianconero è pronto a ripartire da Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala, come dichiarato nella sua conferenza stampa di presentazione. L'ex centrocampista ha anche aggiunto che farà un calcio propositivo e che l'obiettivo è avere in mano il gioco della partita. Il direttore sportivo Fabio Paratici è pronto ad accontentarlo sul mercato. Uno dei possibili rinforzi per il settore avanzato potrebbe essere Edin Dzeko, che sarebbe considerato il supporto ideale per Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!