La Juventus è a Kiev e il 20 ottobre affronterà la Dynamo. In casa bianconera c'è ancora qualche piccolo dubbio di formazione anche se Andrea Pirlo sembra orientato a confermare il 3-4-1-2. In attacco, il tecnico bresciano dovrà fare ancora a meno di Cristiano Ronaldo e al suo posto ci sarà Alvaro Morata. Lo spagnolo è una delle certezze della Juventus e lo ha dimostrato anche in quel di Crotone. Alle spalle di Alvaro Morata e Dejan Kulusevski ci sarà Aaron Ramsey. Il gallese ha smaltito il problema accusato in nazionale e adesso è nuovamente a disposizione della Juventus.

In difesa torna Chiellini

La Juventus il 20 ottobre farà il suo esordio stagionale in Champions League. I bianconeri per la sfida contro la Dynamo Kiev dovranno fare a meno di Cristiano Ronaldo, Weston McKennie, Matthijs de Ligt e Alex Sandro. Dunque, la Juventus sarà un po' in emergenza, anche se ad Andrea Pirlo di certo le alternative non mancano. Il tecnico bresciano si affiderà al 3-4-1-2 e in porta ci sarà Wojciech Szczesny. In difesa, invece, ci sarà il ritorno di Giorgio Chiellini che a Crotone ha riposato. Insieme al numero 3 juventino ci saranno Danilo e Leonardo Bonucci. Davanti alla retroguardia bianconera agirà la linea a quattro che dovrebbe essere composta da Federico Chiesa, Rodrigo Bentancur, Adrien Rabiot e Juan Cuadrado.

Il numero 22 juventino si muoverà sulla corsia di destra, mentre il colombiano verrà spostato sulla fascia di sinistra. In mezzo, invece, c'è ancora un piccolo dubbio anche se Arthur sembra destinato alla panchina e accanto a Bentancur ci sarà il ritorno di Rabiot. In avanti, invece, ci sarà la novità Ramsey.

Il gallese a Crotone era assente ma da oggi 20 ottobre è pronto a riprendersi una maglia da titolare. Ramsey agirà alle spalle delle due punte che saranno Dejan Kulusevski e Alvaro Morata.

Dybala andrà in panchina

Paulo Dybala non partirà dal primo minuto nella sfida contro la Dynamo Kiev. Il numero 10 della Juventus, però, spera di trovare spazio a gara in corso.

Dybala, dopo la gara di Crotone, si sarebbe sfogato con Fabio Paratici per il mancato utilizzo. Adesso l'argentino vorrebbe disputare i primi minuti stagionali e si augura che la partita contro la Dynamo Kiev possa essere l'occasione giusta. Nelle giornata di ieri 19 ottobre, Andrea Pirlo ha precisato che Dybala è reduce da tre mesi di inattività. Inoltre, nelle ultime due trasferte la Juventus è rimasta in dieci e questo ha stravolto i piani del tecnico bresciano.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!