Il direttore sportivo Fabio Paratici nel pre partita di Juventus-Cagliari lo ha ribadito con decisione. Altre conferme sono arrivate dal rampollo della famiglia Agnelli, Lapo Elkann: Cristiano Ronaldo rimane alla Juventus. Non ci sarebbero quindi dubbi sulla permanenza del portoghese nella società bianconera, almeno fino alla scadenza del suo contratto. CR7 infatti ha un'intesa con la Juventus fino a giugno 2022. Nelle ultime ore si parla addirittura di un rinnovo di contratto per la punta portoghese, che continua ad essere un grande protagonista in bianconero. Possibilità che però sarà valutata nei prossimi mesi, molto dipenderà anche dal rendimento del giocatore.

L'inizio di stagione del portoghese lascia pensare ad un difficile calo di prestazioni da parte di CR7, considerando le ambizioni professionali che nutre il giocatore. Ci sono record personali da battere e trofei da conquistare nel club e nella nazionale del Portogallo.

Cristiano Ronaldo potrebbe restare alla Juve anche dopo la stagione 2021-2022

Cristiano Ronaldo potrebbe prolungare la sua permanenza alla Juventus anche dopo la stagione 2021-2022. Il portoghese infatti si trova benissimo a Torino e crede nel progetto sportivo avviato dalla società bianconera con il nuovo tecnico Andrea Pirlo. Il campione sta dimostrando anche in questa stagione di essere un giocatore decisivo per la Juventus e per la nazionale portoghese. Attualmente solo in Serie A ha realizzato 8 otto gol in cinque partite disputate e già contro il Ferencvaros potrebbe raccogliere i suoi primi gol della stagione in Champions League.

L'obiettivo personale di Cristiano Ronaldo

Oltre a conquistare trofei con la Juventus (su tutti la Champions League) e con la nazionale portoghese (Europei nel 2021 e Mondiali nel 2022), Cristiano Ronaldo ha anche importanti obiettivi personali. Il portoghese infatti vuole diventare il primo marcatore di tutti i tempi. Attualmente infatti è al quarto posto in classifica con 748 gol realizzati in carriera.

Già in questa stagione proverà a raggiungere Pelé al terzo posto (a 767 gol) e Romario al secondo (a 772 gol). Probabilmente ci vorrà la stagione 2021-2022 per superare al primo posto Josef Bican, che è il primo marcatore di tutti i tempi con 805 gol. Un traguardo ambizioso per Cristiano Ronaldo, ma evidentemente raggiungibile considerando la media annuale di gol che sta mantenendo nelle ultime stagioni disputate.

Di certo, se Ibrahimovic continua ad essere decisivo alla soglia dei 40 anni, non è escluso che CR7 continui ad essere un protagonista per molti anni ancora.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!