La Juventus martedì 24 novembre ha ottenuto un'importante vittoria in Champions League contro il Ferencvaros. Successo che gli garantisce la qualificazione agli ottavi della massima competizione europea con due giornate di anticipo. Nonostante questo, la partita dei bianconeri è stata discutibile dal punto di vista del gioco e anche il tecnico Pirlo lo ha confermato nel post partita. Prima del match contro la squadra ungherese è stato intervistato a Sky Sport il direttore sportivo della Juventus Fabio Paratici. Fra gli argomenti affrontati dal dirigente bianconero anche il rinnovo di contratto di Paulo Dybala.

Come è noto, l'argentino ha il contratto in scadenza a giugno 2022. Nei prossimi mesi quindi, qualora fosse confermata l'intenzione della Juventus di tenerlo, sarà necessario ridiscutere il rinnovo se non si vuole rischiare di perderlo a parametro zero a giugno 2022. Sull'argomento Paratici ha dichiarato che le parti stanno discutendo e stanno dialogando quotidianamente: "Il rinnovo di Dybala è un argomento più ampio che non riguarda solo il calcio o lo sport in generale ma tutto il mondo del lavoro".

Fabio Paratici sugli acquisti in prestito

Non solo Paulo Dybala. Il direttore sportivo della Juventus Fabio Paratici nel pre-partita del match contro il Ferencvaros si è soffermato anche su alcuni giocatori che sono arrivati in prestito con diritto di riscatto in estate.

Una formula di trasferimento, come ha sottolineato il dirigente bianconero, che è andata per maggiore fra le società europee proprio per la crisi economica che si è abbattuta anche nel calcio. Uno dei giocatori arrivati con questa formula è il centrocampista americano Weston McKennie. Sull'ex giocatore del Chelsea Paratici ha dichiarato: "Noi ci contiamo molto su McKennie, abbiamo molte aspettative su di lui, inoltre ha ampi margini di miglioramento".

Sull'intesa fra Pirlo e Cristiano Ronaldo il dirigente bianconero ha dichiarato che "è normale ci sia" considerando anche lo spessore umano e professionale dei due.

Juventus qualificata agli ottavi di finale di Champions League

Nonostante le difficoltà avute del match, la Juventus è riuscita a battere il Ferencvaros al 91° grazie ad un gol di Morata.

Un successo che regala la qualificazione agli ottavi di finale con due giornate di anticipo. Le prossime partite del girone saranno contro la Dinamo Kiev (all'Allianz Stadium di Torino) e contro il Barcellona al Camp Nou. Proprio la sfida in Spagna con ogni probabilità sarà decisiva per il primo posto nel girone fra i catalani e i bianconeri. Archiviato il match contro il Ferencvaros, sabato 28 novembre ritorna il campionato. La Juventus affronterà il Benevento al Vigorito alle ore 18.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!