Uno dei reparti che l'Inter potrebbe rivoluzionare tra gennaio e giugno è sicuramente quello di centrocampo. Solo nella prossima sessione di calciomercato i nerazzurri potrebbero cedere tre centrocampisti: Radja Nainggolan, Matìas Vecino e Christian Eriksen. Per questo motivo il club meneghino si sta guardando intorno per cercare di rinforzarsi seguendo le indicazioni del proprio allenatore, Antonio Conte. Un nome che sarebbe cerchiato in rosso sulla lista dei dirigenti è quello di Mattia Zaccagni esploso lo scorso anno con la maglia dell'Hellas Verona.

Inter su Zaccagni

Uno dei nomi che sarebbe finito nel mirino dell'Inter per le prossime sessioni di calciomercato è quello di Mattia Zaccagni. Suning ha sempre dimostrato di riporre particolare attenzione nei talenti italiani, come dimostrano gli acquisti, anche onerosi, di Nicolò Barella e Stefano Sensi dello scorso anno. Il centrocampista del Verona, dunque, risponderebbe a determinati requisiti e piace molto a Conte visto che già al Verona gioca nel 3-5-2, che Juric alterna con il 3-4-2-1. Il classe 1995 ha dimostrato, inoltre, di essere bravo in fase realizzativa, caratteristica che è mancata in questa prima parte di stagione all'Inter. Zaccagni, infatti, ha messo a segno due gol e collezionato due assist in dieci presenze in questo campionato.

Non è un caso che il giocatore sia stato premiato dall'AIC come giocatore del mese di novembre. Risultato messo in risalto anche dal presidente dell'Hellas Verona, Setti: "Mattia è la dimostrazione di quanto il lavoro quotidiano e la perseveranza, anche passando attraverso esperienze formative in categorie minori, possano portare a risultati importanti.

Si tratta di un esempio da seguire per i giovani in questo percorso di crescita, a prescindere da dove il percorso finirà.

La trattativa tra i due club

I rapporti tra Inter e Hellas Verona sono ottimi, come dimostrano gli affari delle ultime due stagione. Questa estate, tra l'altro, sono stati rinnovati i prestiti ai gialloblu di Federico Dimarco e Eddie Salcedo.

E proprio l'esterno sinistro potrebbe essere la carta che i nerazzurri si giocheranno per provare ad arrivare a Mattia Zaccagni. La valutazione del centrocampista si aggira intorno ai 15 milioni di euro e il contratto in scadenza a giugno 2022 potrebbe facilitare l'affare. Con un conguaglio sui 10 milioni e il cartellino di Dimarco, il cui riscatto attualmente è fissato a 5 milioni di euro, difficilmente il Verona potrebbe dire di no. Operazione che porterebbe benefici anche economici grazie alle due plusvalenze importanti che realizzerebbero le due società.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!