Si è da poco concluso allo stadio Franchi di Firenze il match valido per gli ottavi di finale tra Fiorentina e Inter sul risultato finale di 1-2. I nerazzurri passano in vantaggio nel primo tempo con Arturo Vidal al 40' su calcio di rigore, pareggio di Kouamé nella ripresa e gol vittoria di Lukaku ai supplementari. Grazie a questo successo gli ospiti strappano il pass per i quarti di finale, dove affronteranno il Milan in un derby che si preannuncia spettacolare. Ancora da definire la data in cui si giocherà questa sfida allo stadio Meazza di Milano.

La partita

Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, cambia tanto rispetto a quanto visto in campionato, pur confermando il 3-5-2.

In attacco c'è Sanchez al fianco di Lautaro Martinez, mentre sulle fasce spazio a Young e Perisic, con Hakimi che rifiata. In mezzo al campo spazio a Gagliardini, Eriksen, nel ruolo di regista e Vidal, che sostituisce Sensi infortunatosi durante il riscaldamento.

Nel primo tempo l'Inter gioca meglio andando vicino al vantaggio con Skriniar, di testa da azione di calcio d'angolo, e con un tiro poco pericoloso di Lautaro Martinez. Episodio chiave al 40', con Eriksen che conclude dal limite, respinta corta di Terracciano, Sanchez arriva e conclude colpendo il palo ma il portiere frana sul cileno. Inizialmente Massa non ravvisa irregolarità, ma chiamato dal Var assegna il rigore che viene realizzato da Arturo Vidal, al suo primo gol con la maglia nerazzurra.

Due minuti dopo altro errore di Massa, che assegna un penalty alla Fiorentina per un fallo di Skriniar su Kouamé. La Var richiama ancora l'arbitro, visto che lo slovacco prende in pieno il pallone e così il rigore viene revocato ai viola.

Nel secondo tempo sempre Inter pericolosa, al 47 con Lautaro che sbaglia clamorosamente calciando a lato a tu per tu con Terracciano.

La Fiorentina, poi, alza il baricentro e trova il pareggio con Kouamé, che raccoglie la palla al limite dopo una mischia in area, e con il destro insacca alle spalle di Handanovic. Entrano Hakimi e Lukaku e i nerazzurri tornano a essere pericolosi. Al 79' Sanchez sbaglia una clamorosa palla gol, tirando fuori praticamente a porta vuota su cross di Perisic.

Nel finale pericoloso anche Hakimi per ben due volte: una volta il marocchino conclude a lato di esterno destro, mentre nella seconda circostanza la sua conclusione viene ben neutralizzata da Terracciano.

Ai supplementari ci pensa Romelu Lukaku al 118' a trovare il gol vittoria su cross di Barella. Il belga era andato vicino al gol già qualche minuto prima sempre di testa.

Le pagelle

Queste le pagelle del match appena concluso:

Handanovic 6: Mai impegnato dagli avversari.

Skriniar 6,5: Pericoloso nel primo tempo, sempre preciso negli interventi.

Ranocchia 6,5: Prestazione autorevole.

Kolarov 6: Il serbo non ha grandissimi grattacapi.

Young 6,5: Attacca spesso la profondità.

Vidal 5,5: Prima gioia in nerazzurro, ma quando viene puntato viene sempre saltato.

Novità video - Coppa Italia, Fiorentina-Inter: novità nelle formazioni
Clicca per vedere

Eriksen 6: Un paio di gravi errori in fase di impostazione ma tutto sommato è sufficiente.

Gagliardini 5,5: Non incide.

Perisic 6: A volte è poco preciso ma spesso riesce ad arrivare sul fondo crossando in mezzo.

Lautaro 6,5: Subisce molti falli nel primo tempo ma quando punta l'avversario è difficilmente marcabile, anche se sbaglia un clamoroso gol a inizio ripresa.

Sanchez 6: Ha il merito di procurarsi il rigore del vantaggio ma sbaglia a porta vuota.

Hakimi 7: Non è un caso che con il suo ingresso l'Inter torni a essere pericolosa.

Lukaku 7: Anche lui entra e cambia la partita, trovando il gol vittoria.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!