E' il protagonista indiscusso della Pasqua: l'uovo, simbolo di rinascita della natura e dell'uomo, e onnipresente nel periodo pasquale in tante forme e colori.

Certamente la versione che molti preferiscono è quella delle uova di cioccolata. Prepararne uno in casa del tutto "personalizzato" è molto semplice ma necessita di uno stampo apposito acquistabile facilmente su internet o in negozi di casalinghi.

Molti tutorial presenti in rete spiegano come realizzarne facilmente uno: si dovrà sciogliere il cioccolato e farlo raffreddare, anche realizzando effetti decorativi particolari sovrapponendo più strati di cioccolato di tipi diversi.

In alternativa si possono realizzare delle uova di cioccolato fai da te utilizzando delle semplici uova: sarà il guscio stesso dell'uovo a fungere da stampo!

Come preparare le uova di Pasqua fatte in casa senza stampo

Basterà munirsi di cioccolato, di una sac a poche e naturalmente di un uovo (meglio se grande) lavato e asciugato.

L'uovo dovrà essere svuotato del tutto. Per farlo si dovrà effettuare un buchetto sulla parte superiore e ingrandirlo leggermente togliendo qualche pezzetto di guscio. Inserire nel foro dell’uovo uno stuzzicadenti e rompere il tuorlo, versandone il contenuto in una ciotola.

Lavare accuratamente anche l’interno dell'uovo e lasciarlo asciugare per bene. Dopodiché, con la sac a poche versare all'interno del guscio d'uovo il cioccolato fuso facendo in modo che si attacchi su tutta la superficie del guscio.

Lasciare asciugare in frigorifero per qualche ora prima di rompere delicatamente il guscio: comparirà un ovetto di cioccolato delizioso che si potrà decorare con codette e zuccherini vari oppure sormontare con un nastrino colorato (utilizzando cioccolato fuso come collante).

Per preparare invece una colomba senza usare uno stampo leggere invece la ricetta della "Colomba Danubio" fatta in casa senza stampo.

Colorare le uova con gli alimenti

Esiste un modo semplicissimo per colorare le uova con gli ingredienti presenti nelle nostre case.

Si può naturalmente utilizzare un colorante alimentare artificiale, acquistabile in gel o in polvere.

Ma in assenza di questo tipo è possibile usare degli alimenti per ottenere coloranti naturali. E' bene infatti sapere che diversi vegetali e alcune spezie hanno un forte potere colorante e possono essere impiegati per vari scopi.

Nel caso delle uova il guscio è molto poroso e un bagno nel colore alimentare conferirà loro una tinta stupefacente. Bisognerà dunque scegliere il colore da applicare sulle uova di Pasqua e decidere, in base alla disponibilità, quale alimento usare per colorarle.

Per colorarle di giallo si potrà usare la scorza del limone o la curcuma. Per il verde si possono utilizzare gli spinaci. Per il blu e il viola si potrà scegliere tra mirtilli, cavolo cappuccio rosso o anche un vino rosso corposo.

Per il rosso e il rosa si potranno usare frutti rossi come fragole, ciliegie e lamponi, oppure melograno o rape rosse. E ancora la buccia d’uva per le colorazioni che vanno dal rosso al blu. Per l'arancione carote o scorza d'arancia. Infine il marrone si otterrà con il caffè.

Procedimento per colorare le uova: mettere a bollire in acqua l'alimento scelto per la colorazione e lasciarlo bollire a lungo, fino a che non rilascia molto colore. Levare dal fuoco e, ove possibile, strizzare l'alimento usato così da fare rilasciare più colore possibile.

A questo punto versare il colorante ottenuto in una tazza, aggiungere un cucchiaio di aceto bianco, se necessario allungare con poca acqua calda, e riporvi all'interno l'uovo già lessato a parte.

Lasciare agire fino ad ottenere la gradazione di colore desiderata (almeno un paio d'ore). Per ottenere una colorazione più intensa si potrà lasciare l'uovo in frigorifero immerso nel colore. Infine asciugare l'uovo prima con un foglio di carta da cucina e poi all'aria. Per conferire un po di brillantezza si potrà lucidare con un batuffolo di cotone e olio d'oliva o di semi.

Con i coloranti naturali le uova sono 100% commestibili

Le uova ottenute potranno essere utilizzate per decorare la tavola, ad esempio messe insieme all'interno di un bel centrotavola in vimini, naturalmente per essere mangiate: infatti con i coloranti naturali l'uovo resta commestibile, anche se spesso l'albume presenta anch'esso una colorazione.

Queste uova sono ideali per decorare pietanze e dolci dove le uova sode generalmente vengono inserite con tutto il guscio. Ad esempio nei cosiddetti pupi con l'uovo, coloratissimi dolci di pasta frolla che contengono, affiorante o immerso nell'impasto un uovo.

A scopo puramente decorativo, invece, le uova possono essere svuotate, colorate con tempere o acrilici e decorate con glitter o pagliette colorate. Una volta asciutte possono essere riempite con grano o lenticchie in della ovatta e lasciati germogliare, oppure riempiti con cera colorata fusa a bagnomaria e colata all'interno del guscio ancora calda.

Le uova possono così diventare dei segnaposto pasquali o piccole decorazioni per la tavola se poste su un piano d’appoggio, magari a forma di nido realizzato con dello spago.

Altre decorazioni a forma di uova si possono realizzare con la pasta di sale ottenuta impastando acqua, sale e farina, poi asciugate in forno e infine colorate e decorate vivacemente.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!