Simbolo per eccellenza della Pasqua, la colomba fu inventata quasi un secolo fa dall’azienda milanese Motta che volle ideare un dolce simile al panettone ma per la ricorrenza della Pasqua. Da allora divenne un dolce famosissimo in tutta Italia e non solo.

In realtà le origini di questo dolce sono molto più antiche e si farebbero risalire ai Longobardi, nella fattispecie al re Alboino che dopo tre anni di assedio, alla vigilia di Pasqua del 572, conquistò Pavia risparmiando però la città dal saccheggio perché tra i regali ricevuti c’erano degli squisiti pani dolci a forma di colomba, che nell’immaginario cristiano-cattolico è simbolo universale di pace.

Diversi dolci che si possono preparare in casa per Pasqua rimandano alla colomba

La Pasqua è un momento fondamentale nell’anno liturgico cristiano, ma anche una ricorrenza in cui il piacere di sedere a tavola, assaporare pietanze e "gustare le tradizioni" accomuna un po’ tutti gli Italiani.

Uno dei tipici dolci di questa festa è la colomba pasquale siciliana, cosiddetta “palummedda” (o “aceddu cu l’ova”), dolci particolarissimi a forma di uccello fatti con pasta frolla che abbraccia un uovo sodo.

Quella che si propone di seguito è una variante della colomba tradizionale, decisamente più semplice da realizzare in casa: la cosiddetta colomba danubio, soffici brioches ripiene di dolcissima crema e aggregate per formare il tipico uccello pasquale portatore di pace.

Bastano pochi passaggi e non occorre né uno stampo né altri particolari strumenti per realizzarla, mentre gli ingredienti sono semplici e, di sicuro, sono già tutti presenti in casa.

Ingredienti

Per fare l’impasto occorrono:

  • 200 ml di latte intero + q.b.
  • ½ cubetto di lievito di birra fresco (12,5 g)
  • 50 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 500 g di farina + q.b.
  • 50 g di burro a pezzi
  • Un pizzico di sale

Per la farcitura e la decorazione, servono:

  • 1 uovo
  • 300 g di Crema gianduia o Nutella
  • 2 cucchiai di granella di zucchero (o codette/diavoletti)
  • 1 cucchiaio di miele

Preparazione dell'impasto

In una ciotola piuttosto capiente occorre per prima cosa far sciogliere il lievito nel latte tiepido.

Unire poi lo zucchero e mescolare. Aggiungere gradualmente metà della farina, poi l’uovo, il burro e il pizzico di sale e mescolare il tutto.

Trasferire il composto sul piano di lavoro e aggiungere la restante parte di farina, impastando energicamente fino a quando l’impasto non risulta omogeneo ed elastico.

A questo punto formare una palla, riporla in una ciotola coperta con un canovaccio e lasciare lievitare l’impasto per un’ora.

Per fare lo stesso impasto col Bimby occorre mettere nel boccale il latte, il lievito sbriciolato e lo zucchero, e sciogliere (2 minuti a 37°/ vel. 2). Aggiungere la farina, l’uovo, il burro, il pizzico di sale e impastare per 3 minuti a velocità Spiga. Quindi lasciare lievitare per un’ora l’impasto dentro il boccale (se il volume dell’impasto raggiunge il coperchio vuol dire che ha lievitato abbastanza).

Preparazione della colomba danubio e cottura

A questo punto si potrà dividere l’impasto in 20/22 pezzetti di circa 40 g ciascuno.

Disporli su un piano e tenerli coperti con un canovaccio inumidito mentre si procede con la lavorazione: prendere ciascun pezzetto, formare una pallina e allargarla con le mani; riempirla al centro con un cucchiaino di crema gianduia e richiudere bene dando forma arrotondata.

Dopo aver rivestito con carta forno una placca, sistemare via via tutte le sfere, distanziandole leggermente tra loro e dando la forma della colomba. Ricoprire quindi con un panno e lasciare lievitare ancora per un’oretta.

Prima di infornarle occorre spennellare le palline con l’uovo. Procedere quindi con la cottura in forno preriscaldato a 200° per 30-35 minuti. Appena la superficie sarà dorata estrarre dal forno la colomba. Far intiepidire prima di cospargere di miele e poi di granella di zucchero.

Varianti dolci e salate

Naturalmente, a seconda dei gusti, si può liberamente sostituire la crema gianduia con una crema pasticcera o con un'altra crema a piacere, oppure con marmellata.

Si possono aggiungere gocce di cioccolato o frutta secca all’impasto delle brioches prima di infornare, e guarnire a fine cottura con topping al cioccolato o con salsa alle fragole, con granella di pistacchio, scaglie di cioccolato bianco o farina di cocco.

Oppure ancora, perché non optare per una colomba salata? Riducendo di poco le dosi di zucchero nell’impasto e con ripieno di salumi, wurstel, formaggi, carne o verdure, ricoperte di semi di papavero o di sesamo, sarà un piacere per il palato e per gli occhi quando porterete la colomba danubio in tavola.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!