È ufficiale la notizia che dal 1° gennaio 2017 molti Smartphone Apple e Android non supporteranno più la famosa app di Whatsapp. Benché esistano molte altre app della stessa tipologia, gli utenti hanno scelto questa applicazione proprio perché gratuita e più conosciuta. L’app di messaggistica istantanea WhatsApp non sarà più attiva innanzitutto sul BlackBerry 10 o sul sistema operativo Symbian, Windows Phone 7.1, Android 2.1 e Android 2.2, Nokia S40, Nokia Symbian S60 e sull’iPhone 4.

Dietro tale notizia ufficiale data dal team dell’app che WhatsApp non funzionerà dal 2017 si celerebbe una specie di accordo tra i maggiori brand (iOS, Android, etc.) per far sì che gli utenti siano obbligati ad acquistarne un nuovo smartphone. Si tratterebbe quindi di una “rottamazione forzata” dei vecchi smartphone, per avere la mitica app di WhatsApp.

Le app che stanno facendo impazzire il mondo

Fra le applicazioni più curiose che stanno spopolando in questo periodo in tutto il mondo come non ricordare Pokemon Go, il 1°gioco dei Pokemon per smartphone.

Il suo successo è dovuto al fatto che questa app permette di creare un'interazione tra il mondo virtuale e quello reale, sebbene tale app finisca con escludere dal gruppo, dalla famiglia, dalla società. Infatti basta creare un proprio account e poi andare in giro per la città, muoversi a piedi o in macchina, cercando di catturare i Pokemon appunto, conquistare le palestre di allenamento e gli oggetti, seguendo le indicazioni della mappa.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Whatsapp Smartphone

Si chiama lifestage la nuova app per iOS dedicata agli under21 che consente di condividere, con brevi clip, un diario virtuale. Sono necessari solo 20 contatti per scambiare video con i propri''colleghi''. Ma la vera novità riguarda la possibilità di attivare il blocco utenti ove sopraggiungano malintenzionati. Non consente però di scambiare sms.

App che permettono di controllare il partner, il dipendente e i figli

In tema di applicazioni curiose-sentimentali, per i più gelosi al primo posto della classifica della app che consentono di spiare il proprio partner c’è ToySpyApp, che ha un costo dai 7 ai 40 dollari al mese.

Tale applicazione permette di spiare anche amici e familiari sia per essere sicuri che stiano bene ma non solo. È utilizzata anche dai datori di lavoro per spiare i propri dipendenti, controllando i messaggi e le telefonate che effettuano compresi gli spostamenti.

Mcouple è invece stata presentata come un’app per “tenersi vicino” il partner e che deve essere installata reciprocamente sugli smartphone dei due partner.

Ha il GPS integrato per localizzare gli spostamenti, e una funzione che è denominata Facebook Inseguimento.

Stesse caratteristiche presenta Find my friend grazie alla sincronizzazione dell'applicazione con la rubrica del telefono e all'uso di mappe. Una app molto utile per i genitori si chiama Trick or tracker per controllare i movimenti dei propri figli. Occorre però scaricare l'applicazione su ogni smartphone di tutte le parti coinvolte.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto