Samsung Galaxy S9 sta arrivando e c'è la sensazione che il mercato della telefonia stia un po' avvertendo il suo arrivo. Ormai c'è da aspettare meno di un mese e sebbene siano davvero poche le informazioni residue da conoscere sulla sua scheda tecnica, c'è anche sia di scoprire se il video che lo ritrae rivelandone le fattezze estetiche sia un fake oppure riveli realmente il lato frontale del top di gamma di casa Samsung. [VIDEO] Ogni giorno vengono fuori indiscrezioni nuove, ma adesso il binario sembra tracciato in maniera incontrovertibile: il 25 a febbraio sarà presentato un dispositivo che rappresenterà un'evoluzione dell's8. Un prodotto che ha avuto successo e consenso, ma che poteva essere migliorato in alcuni aspetti.

S9: lo sblocco

Samsung S9 si candida in maniera forte, ad esempio, a migliorare i sistemi di sblocco del dispositivo. E' noto, ad esempio, che il sensore delle impronte digitali sarà collocato in una posizione che sarà più raggiungibile di quanto non fosse su S8. Tenendo il dispositivo dalla base, infatti, risultava difficile raggiungere il lettore collocato al fianco della fotocamera e sul dorso del telefono. Su S9, invece, dovrebbe essere posizionato in una zona più centrale, favorendo quindi il raggiungimento dell'obiettivo. Ma non è tutto, perché, dovrebbero essere migliorate anche le altre possibilità di sblocco. Ad esempio negli ultimi giorni si sta sentendo parlare di quella che potrebbe essere la reale killing feature, il così detto Intelligent Scan. C'è chi crede possa essere la risposta di Samsung al Face Id di Apple, ma prima occorrerà approfondire di cosa si tratti realmente prima di lanciarsi in conclusioni affrettate.

Samsung: Intelligent Scan, cosa è ?

In S9 l'Intelligent Scan di Samsung dovrebbe essere una perfetta combinazione lo "scanner" dell'iride e il riconoscimento facciale. Una combinazione dei due sistemi, in grado di riconoscere il volto del proprietario di un telefono sia in condizioni di alta che di bassa luminosità. Addirittura rappresenterebbe un sistema che, nell'oscurià, darebbe maggiore privilegio al riconoscimento dell'iride, [VIDEO]rivelandosi dunque come un sistema in grado anche di stabilire la priorità della tecnologia da applicare in base alla situazione circostanze. La feature dovrebbe debuttare su S9, ma non si esclude che possa riguardare anche S8 e Note 8. Adesso non resta che attendere.