I protagonisti di questa rivoluzione effettuata sui tagli delle ricariche telefoniche sono Wind, Vodafone e TIM, i quali hanno lasciato i nuovi tagli di ricarica i quali sostituiscono quelli da cinque e dieci euro. Alcuni operatori telefonici italiani negli ultimi mesi hanno dato inizio ad un metodo totalmente nuovo di ricarica telefonica. I tipici tagli da 5 e 10 euro, infatti, sono stati cambiati o messi al fianco dalle nuove ricariche "premium". Quest'ultime ricariche "premium stanno a definire che, oltre ad un credito prestabilito l'utente ha come servizio inclusivo il potere di utilizzare per ventiquattro ore traffico dati e chiamate illimitate.

Il costo di questo servizio implica l'ottenimento minore del credito sul proprio telefonino rispetto a quanto ha pagato. Facciamo un esempio per rendere più facile la spiegazione. In pratica ricaricando la propria SIM di cinque euro e se mettiamo in atto la ricarica cosiddetta, " speciale", riceviamo sul credito tipo 3 o 4 euro, dove i restanti 1 o 2 euro verranno utilizzati per mettere in pratica il servizio premium fornito. Quella adottata dalle compagnie che stanno lasciando andare il vecchio taglio di ricariche per brandire quelle nuove in questione è una politica abbastanza particolare. Questo metodo sembra sia stato adottato per dare agli utenti la possibilità di avere più credito e che sia sufficiente per l'abbonamento mensile successivo.

La TIM apre le danze

I nuovi tagli che sarebbero stati introdotti sono del taglio di 4, 6 o 11 euro. Ad aprire l'attività rivoluzionaria è stata la TIM con la "Ricarica+", seguita immediatamente da Wind con "Ricarica Special" e dalla Vodafone che ha messo in atto "Giga Ricarica". Eccovi spiegate le funzioni delle nuove ricariche.

"Ricarica+" è stata lanciata sul mercato per prima dalla compagnia TIM, nonostante quest'ultima non abbia voluto eliminare totalmente i tagli di ricarica classici, i quali sono ancora presenti in alcuni canali di vendita dello stesso operatore. Le ricariche Tim effettuate da 5 o 10 euro verranno erogate con il rispettivo credito di 4 o 9 euro, dove l'euro rimanente verrà utilizzato per l'attivazione dei servizi premium, tipo, minuti e giga illimitati per 24 ore.

Segue Vodafone e Wind

Per quanto riguarda la Vodafone, invece, Ai tagli di ricarica da 5 e 10 euro classici saranno affiancati ed erogati sul telefonino i 4 o i 9 euro, questo per avere l'euro rimanente che va a concludere la promozione per avere disponibili nel traffico dati 3GB in più aggiunti al traffico normale. Riguardo a Wind, abbiamo a che fare con "Ricarica Special", quest'ultima prevede che su una ricarica da 5 euro o da 10 ci siano 4 o 9 euro di credito erogati sul telefonino e che l'euro restante vada ad integrare il servizio internet illimitato per 24 ore.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!