Un terribile incidente stradale si è verificato il 18 settembre in Calabria e ha causato il decesso di un giovanissimo ragazzo di 28 anni. L'incidente si è verificato precisamente nella città di Cosenza. Da quanto si apprende il giovane stava viaggiando a bordo della sua moto, quanto per cause ancora in corso di accertamento, avrebbe urtato un'autovettura finendo successivamente sull'asfalto. Il 28enne dopo essere stato soccorso è stato trasportato in ospedale e ha lottato tra la vita e la morte per diverse ore, fino a quando il suo cuore ha cessato di battere. Sull'intera dinamica stanno indagando le forze dell'ordine recatesi sul luogo dello schianto.

Cosenza, giovane muore a causa di un sinistro

Si chiamava Francesco Alessio e aveva solo 28 anni il giovane che nella notte del 18 settembre ha perso tragicamente la vita nella città di Cosenza dopo essere rimasto coinvolto in un drammatico scontro. L'incidente si è verificato all'incrocio tra Via Montesanto e Via Isonzo. Dalle ultime ricostruzioni effettuate dagli inquirenti sembrerebbe che il 28enne stesse viaggiando a bordo della sua motocicletta, quando per cause ancora in corso di accertamento, si è andato a scontrare contro una Fiat 500. A causa dell'impatto è finito rovinosamente sull'asfalto. Diversi testimoni che si trovavano in quel momento nei pressi dell'incrocio sono immediatamente intervenuti per prestare un primo soccorso e per chiamare i sanitari del 118 che si sono recati rapidamente sul luogo.

Il personale sanitario, dopo aver cercato di stabilizzare il giovane, l'ha trasportato presso l'ospedale di Cosenza, dove è stato ricoverato in condizione di salute gravissime. Il 28enne ha lottato tra la vita e la morte per diverse ore. I medici hanno tentato di fare il possibile per poterlo salvare, purtroppo però, le sue condizioni di salute si sono ulteriormente aggravate e poche ore fa, il suo cuore ha cessato di battere.

Sul luogo, oltre al personale sanitario del 118, si sono recate le forze dell'ordine che hanno iniziato a raccogliere tutti gli elementi utili per poter ricostruire al meglio la dinamica di quanto si è verificato. Dalle indagini sarebbe emerso anche che il giovane indossasse correttamente il casco, purtroppo però, non sarebbe servito a risparmiargli le gravissime ferite riportate.

Nelle prossime ore i carabinieri dovranno quindi ricostruire al meglio l'intera vicenda e stabilire se ci siano eventuali responsabilità.

Il giovane lascia la moglie e due bambini. Dolore e sgomento nella città di Cosenza per questa tragica morte. Gli amici e i conoscenti si stanno stringendo al dolore dei familiari.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la pagina Calabria
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!