Ogni anno o meglio dire ogni giorno, scompaiono nel mondo un numero impressionante di bambini. Bambini fantasma a cui viene negata l'infanzia, il gioco, la meraviglia e la spensieratezza.



Le cifre dell' "International Centre for Missing & Exploited Children" parlano di una stima di 8 milioni di bambini che scompaiono nel mondo ogni anno, quasi 22mila al giorno. Inghiottiti nel nulla. Nel limbo della criminilità, della pedopornografia e del traffico di organi. Quell'infanzia che doveva essere salvaguardata e protetta ad ogni costo. La parte più bella e autentica del mondo. Il nostro futuro. Ma purtroppo il male non risparmia niente e nessuno. Si fa spazio e si estende con i suoi tentacoli in ogni direzione.



In Italia secondo alcune ricerche si registrano dal 1974 ad oggi 10mila casi di bambini scomparsi. La maggior parte di essi scompare dal Nord Italia (1.201) seguiti dal Sud (830). Senza dimenticare poi la lunga scia di bambini stranieri rapiti e sfruttati da gente senza dignità e cuore. Tra i casi più eclatanti ricordiamo: Mariano Farina e Salvatore Colletta scomparsi da Casteldaccia (Palermo) il 31 marzo 1992. Allora avevano 12 e 15 anni e avevano deciso di marinare la scuola per fare un pic nic sulla spiaggia con i loro compagni. Comprano succhi di frutta e biscotti e scompaiono nel nulla.



Un'altra bambina Denise Pipitone scompare da Mazara del Vallo il 1° settembre 2004, coinvolta si suppone, in misteriosi intrighi di famiglia. La sorellastra Jessica Pulizzi è indagata ancora oggi per sequestro di minore. Un'altra bimba sulla quale non si sono mai spenti i riflettori è Angela Celentano, scomparsa il 10 agosto 1996 sul monte Faito in provincia di Napoli. I suoi genitori non hanno ancora perso la speranza e la cercano dall'altra parte del mondo in Messico, seguendo insieme agli inquirenti la pista di Celeste Ruiz, una ragazza che affermava di essere a tutti gli effetti Angela Celentano.



Un altro caso che fece scalpore a livello internazionale fu quello di Madeleine McCann che scomparve nel maggio 2007 da un recidence in Algarve a soli 4 anni. E tanti e tanti altri casi che riempiono le prime pagine dei giornali. Per ricordare tutti questi bambini scomparsi e per sensibilizzare la popolazione si celebra nel mondo il 25 maggio la "Giornata internazionale dei bambini scomparsi". In memoria del piccolo Etan Patz, sparito a Manhattan il 25 maggio del 1979, definito allora come il "caso zero". Uno dei tanti casi rimasti aperti e mai risolti. E un solo numero da chiamare per diramare la notizia di un minore scomparso: 116000 per l'Italia e naturalmente Telefono Azzurro.



Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto