La Malaysia Airlines stava per essere nuovamente protagonista di un tragico incidente aereo. Infatti, è stato evitato per una questione di secondi un violento scontro con un altro velivolo che stava atterrando sulla stessa rotta, mentre il volo della compagnia della Malesia stava per decollare. Solo all'ultimo momento il pilota è riuscito a frenare il mezzo meccanico già in piena corsa lungo la pista per lanciarsi in volo. L'aeroplano MH136 aveva a bordo 167 passeggeri e stava partendo dall'aeroporto di Adelaide, in Australia, con direzione Kuala Lumpur, capitale della Malesia. Quando stava ormai per staccarsi dalla pista, il pilota è stato avvisato dalla Torre di Controllo che un altro velivolo, un Airbus A320 della Tiger Airways di Singapore stava atterrando lungo la sua stessa rotta. Per fortuna, il pilota ha avuto la bravura e la prontezza di riflessi per arrestare giusto in tempo la procedura di decollo, prima che l'aereo si staccasse dalla terra e, quasi certamente, andasse a schiantarsi contro l'altro aeroplano che si trovava in fase di atterraggio.

Non è certamente un momento positivo per la Malysia Airlines. Appena due settimane fa, giovedì 17 luglio, è avvenuto il disastroso incidente sulla tratta Amsterdam - Kuala Lumpur con un aereo precipitato in territorio ucraino, numerosi morti e aspre polemiche per un razzo che avrebbe colpito, accidentalmente, il velivolo. Già nel marzo del 2014, la compagnia aerea malese era finita al centro delle cronache per un volo partito da Kuala Lumpur e scomparso misteriosamente mentre stava solcando i cieli sull'Oceano Indiano. Il bilancio di questa tragedia è di 239 passeggeri più equipaggio e, anche se ad ora non sono state rinvenute le scatole nere, le autorità hanno escluso qualsiasi ipotesi di dirottamento. Adesso, quest'ennesimo pericolo corso dall'aeroplano in partenza da Adelaide, e per fortuna stavolta, anche se solo per un soffio, è stato evitato un impatto con un altro mezzo che sarebbe stato quasi certamente catastrofico.