Quattro minuti fatali in cui è rimasta sola, senza i genitori che la tenessero d'occhio, e la piccola Mariella Dalimata è morta ad appena 11 mesi a causa di un secchio per lavare i pavimenti. Come ogni bimbo che si rispetti, la curiosità l'ha spinta ad esplorare quello "strano" contenitore: nel mettere la testa all'interno del secchio per capire cosa fosse, Mariella deve essersi sporta troppo ed è caduta a testa in giù, nell'acqua, non riuscendo poi a rialzarsi e a fare tesoro di quell'esperienza "pericolosa". I genitori l'hanno trovata senza vita e i soccorsi sono stati inutili.

La tragedia si è consumata negli Stati Uniti, nella città di Creston, nel Montana. La mamma della sfortunata bambina doveva lavare i pavimenti, quindi aveva preparato il secchio che non era neanche stracolmo d'acqua, ma sono bastati quei pochi centimetri per ucciderle la figlia. Quando si è allontanata un attimo è avvenuto il dramma. Mariella si è avvicinata al recipiente, è caduta, non è riuscita a tirarsi su, e anche se il livello dell'acqua era piuttosto basso, è annegata. Quando sono arrivati i soccorsi già non c'era più nulla da fare e lo sceriffo di zona, Chuck Curry, non ha potuto fare altro che constatare il decesso e catalogarlo come "accidentale".

Sono bastati quei quattro minuti in cui è rimasta sola, alla bimba, per trovare una terribile morte. La famiglia non riesce a capacitarsene ed è divorata dai sensi di colpa per quella manciata di minuti che sono risultati fatali per una bambina di appena 11 mesi. Tra qualche giorno, la piccola Mariella avrebbe compiuto il suo primo anno: i genitori da tempo stavano accumulando risparmi per organizzarle una grande festa e mai e poi mai avrebbero potuto pensare che, invece, avrebbero dovuto preoccuparsi di organizzare il funerale della figlia. Per aiutarli è stata indetta una raccolta fondi e finora si è arrivati alla somma di 5mila dollari. Nel frattempo, la mamma e il papà della sfortunata bimba americana stanno portando avanti una campagna di sensibilizzazione affinché non si lascino mai da soli i bimbi, specialmente se si trovano nei pressi dell'acqua. Purtroppo, loro sanno bene che anche quattro minuti possono risultare decisivi per portarsi via una vita umana. 

Segui la nostra pagina Facebook!