Invase dai manifestanti le strade di Ferguson. Non si fermano neanche davanti al coprifuoco le manifestazioni contro l'agente che il nove agosto scorso uccise un giovane ragazzo di colore anche se disarmato. Per i manifestanti non si tratta di un'azione svolta in nome della giustizia ma di un gesto carico di razzismo. Si stanno muovendo, in questi giorni, al grido #HandsUpDontShoot i manifestanti che continuano le proprio proteste a Ferguson. "Mani in alto, non sparate" è lo slogan di questa lotta.

Infatti, secondo le ricostruzioni il giovane morto nel nove agosto scorso avrebbe alzato le mani davanti al poliziotto in segno di resa, gesto non considerato dall'agente che ha comunque deciso di aprire il fuoco. Gli scontri che si sono svolti ieri in nome di Brown anno registrato un ferito grave e sette arresti. Ora, mentre il Governo ha indetto una nuova autopsia sul corpo del giovane i manifestanti non sembrano decisi a fermare la propria marcia per la giustizia. Inutile prendere misure di sicurezza preventive per evitare che le persone scendano in piazza a protestare.

Nonostante Jay Nixon, governatore del Missouri, abbia dichiarato il coprifuoco la comunità che si è creata in difesa dei diritti del giovane Michael Brown non si arresta. Lo stesso governatore affermando che la misura preventiva è stata presa non contro i manifestanti ma contro coloro che danneggiano questi ultimi con atti di puro vandalismo si mostra consapevole che non basta ciò per seppellire questa drammatica vicenda.

Anche il co-fondatore di Twitter tra i manifestanti

In piazza con i manifestanti anche il co-fondatore di Twitter che in questi giorni sta cercando di mantenere vivo l'interesse per la vicenda che vede protagonista il giovane Michael Brown. Da proprio profilo @Jack afferma "E' bello essere a casa rimarrò per il weekend. #HandsUpDontShoot". Jack Dorsey decide di pubblicare con l'app Vine anche degli spezzoni delle manifestazioni per mostrare al mondo qual è la reale situazione che si affronta a Ferguson.

Segui la nostra pagina Facebook!