Julia Pierson depone le armi a seguito delle recenti falle, occorse alla sicurezza della Casa Bianca e del Presidente Barack Obama, ha presentato le sue dimissioni da responsabile della Secret Service, la società che gestisce le operazioni di sicurezza all'interno della sede ufficiale del numero uno degli USA. 'Lo faccio nell'interesse dell'agenzia' ha dichiarato. Jeh Johnson, capo della Sicurezza Nazionale, ha prontamente accettato le dimissioni della Pierson, che era sta nominata dallo stesso Obama nel 2013.

La decisione è scattata a seguito di un ennesimo episodio verificatosi il 16 settembre scorso, quando un pregiudicato, armato di pistola è riuscito ad intrufolarsi all'interno di un ascensore con il Presidente in corso di una visita ad Atlanta.

Gli agenti si sono insospettiti soltanto in un secondo momento, quando l'uomo si comportava in maniera strana, continuando a filmare il Presidente con il telefonino nonostante gli fosse stato intimato di smettere. Un altro episodio è successo il 19 settembre, quando un intruso armato di coltello, è arrivato oltre l'ingresso della Casa Bianca fermato successivamente da un agente fuori servizio.

Sono fatti evidentemente gravissimi perché mettono in discussione la sicurezza del Presidente e violano i principali protocolli della Secret Service. La stessa Pierson ha poi dichiarato: 'il Congresso ha perso fiducia in me e le dimissioni sono la cosa più nobile da fare'. Anche Obama, tramite il portavoce alla Sicurezza Nazionale, ha reso noto che per l'agenzia è necessario nominare una nuova leadership.

Dopo le recenti falle sulla sicurezza, il Congresso ha messo in discussione i protocolli di sicurezza per l'incolumità dell'uomo più potente del mondo e per questa ragione, saranno presi a breve termine alcuni significativi cambiamenti sulla procedura operativa, le modalità di esecuzione e la rigorosità dei controlli da effettuare, ma soprattutto bisogna individuare la figura più idonea a coordinare tutto il personale dell'agenzia, per fare in modo che queste problematiche non accadano più in futuro.

Segui la nostra pagina Facebook!