I raid continuano. I bombardamenti statunitensi hanno colpito alcuni accampamenti in Iraq e in Siria. Gli F16 belga per la prima volta hanno centrato alcune basi logistiche dell'Isis a ovest della capitale irakena (fonte Ministero della Difesa belga) e gli aerei olandesi sono partiti per il primo pattugliamento in Iraq (fonte Ansa). Gli scontri in Siria continuano, tra jihadisti e resistenza curda che difende la città di Kobane, con l'appoggio dei raid occidentali.

Tuttavia non sono sufficienti: i miliziani sono riusciti a prendere la periferia della città siriana che si trova vicino al confine turco. L'Isis continua a minacciare. Ieri ha diffuso un nuovo video nel quale un miliziano attacca David Cameron, affermando che tutti quelli che manderà in territorio Isis saranno rimpatriati in una bara. Lo jihadista che minaccia a volto scoperto il premier inglese sarebbe stato identificato come Omar Hossein, 27 anni, britannico ed ex guardia di un supermercato.

Cameron ha però ribadito l'impegno del suo paese a proseguire la lotta contro l'abominio Isis, ma i parenti dell'ultimo ostaggio decapitato, Alan Henning, non ci stanno: Londra avrebbe potuto fare di più per salvarlo. Secondo il Sunday Times una squadra della Sas (forze speciali britanniche) è pronta ad intervenire e catturare il boia dello Stato Islamico dall'accento britannico che ha giustiziato Henning.

Nel video dell'esecuzione è stato mostrato anche l'ostaggio statunitense Peter Kassig, che sarebbe stato scelto come la prossima vittima. Nelle Filippine intanto due tedeschi sarebbero caduti nelle mani dei filo-jihadisti. Dopo la decapitazione dell'ostaggio inglese, la risposta di Camerum non si è fatta tardare: "Sono dei barbari e li staneremo": Usa e Regno Unito sono intenzionati a continuare la guerra.

La guerra all'Isis ha fatto registrare anche la prima vittima statunitense. E' il caporale Jordan Spears, un marine di 21 anni, precipitato con l'elicottero in cui viaggiava nelle acque del Golfo Persico a causa di un incidente. Le ricerche del soldato e del mezzo, ha riferito il Pentagono, non hanno, al momento, avuto successo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto