La Cassazione da il via alla raccolta di firme per indire un referendum contro l'euro. La notizia aggiornata appare sul sito 'Il Quotidiano della P.A.it' dando seguito all'iniziativa annunciata da Grillo al Parlamento Europeo. Il comunicato della Cassazione appare sulla Gazzetta Ufficiale per essere a disposizione di chiunque volesse approfondire. Come promesso nei giorni scorsi da Grillo al parlamento europeo, parte dunque il via alla campagna per la legge di iniziativa popolare che approvi il referendum contro l'euro.

Il comunicato

In data 14 novembre 2014 la cancelleria della Corte Suprema di Cassazione ha raccolto in un verbale la dichiarazione di diciotto cittadini italiani dandone immediatamente loro atto.

Questi stessi cittadini erano dotati dei requisiti idonei costituiti dal possesso di certificati che comprovano la loro inclusione nelle liste elettorali. Con questa dichiarazione resa alla Cassazione essi stessi promuovono ufficialmente, ai sensi della Costituzione, in relazione agli articoli numero 48 e 71, nonché alla legge numero 352, articolo 7 del 25/5/1970, una proposta di legge per la raccolta di firme per sostituire l'euro. Nella fattispecie l'obiettivo si intende ottenerlo tramite apposito referendum abrogativo. Quanto esposto viene debitamente riportato da un comunicato dell'organo istituzionale sopra richiamato sulla Gazzetta Ufficiale, alla Serie Generale numero 266 del giorno 15/11/2014.

La necessità della legge popolare

Il referendum deve ottenere preventivamente il consenso di una apposita legge di iniziativa popolare per raggiungere lo scopo di sostituire l'euro con altra moneta.

I migliori video del giorno

L'articolo 75 della Costituzione Italiana infatti vieta espressamente la promozione di referendum inerenti i trattati di Maastricht, ma la cosa diventa possibile se invece è una legge popolare a motivarlo.



Pertanto il M5S invita tutti quei cittadini che sono contrari alla moneta europea a recarsi presso i gazebo che nei prossimi giorni verranno allestiti per la raccolta delle firme. La notizia è riportata anche sul blog di Beppe Grillo dove si mettono in evidenza anche gli altri risultati raccolti dal M5S in questa legislatura.