News Yara Gambirasio che devono darvi conto di un rilevante colpo di scena giunto il 24 novembre 2014 in quanto proprio quando gli avvocati difensori dell'uomo sembravano in grado di articolare una valida difesa con una serie di argomentazioni ecco spuntare fuori una testimone e precisamente una donna.



La testimone a sorpresa, al 24 novembre 2014, dopo avere visionato un'immagine fotografica di Massimo Giuseppe Bossetti, riconosce in lui una persona che, in compagnia di un altro, sostava a suo dire dietro un cespuglio sito in prossimità dell'abitazione di Yara Gambirasio. Quando? La sera in cui la giovane sparì.



Viene subito da chiedersi perché questa persona si fa avanti con grave ritardo.

La spiegazione è semplice. La testimone disse tempestivamente di avere visto questi due uomini nel 2010 ma Bossetti è stato arrestato molto tempo dopo, al termine di laboriose indagini sul dna ritrovato sul corpo della tredicenne.

Nel frattempo i tratti somatici di Bossetti devono essere sensibilmente cambiati. Quando ha visto una sua foto risalente al 2010, però, lo ha riconosciuto. Ecco perché si fa avanti oggi, 24 novembre 2014.

Altre novità vertono su un nuovo interrogatorio che vedrà impegnato il PM Letizia Ruggeri, che porrà altre domande a Bossetti. A questo punto si ritiene che i quesiti possano soffermarsi appunto su questa testimone che si è fatta avanti ora.

Meritevoli di attenzione ci sembrano alcune rimostranze dei legali di Bossetti che lasciano intendere che Bossetti avrebbe ricevuto inviti a confessare perfino dal cappellano del carcere di Bergamo.

I migliori video del giorno

La posizione di Bossetti resta complicata, eppure l'uomo si dice innocente. La prova del dna, ma i suoi avvocati la contestano, è un punto a suo sfavore che pesa come un macigno.

I legali inoltre lamentano che a Bossetti è stato rifiutato di incontrare il suo consulente criminologo e cioè Ezio Denti. La sensazione è che l'inchiesta sulla tredicenne di Brembate sia entrata in una fase davvero cruciale, ma per il momento l'unica persona sospettata per l'omicidio di Yara resta Massimo Giuseppe Bossetti.