Il caso di Elena Ceste sta diventando un vero e proprio enigma quasi irrisolvibile. Gli inquirenti stanno proseguendo le loro indagini per cercare di scoprire il colpevole dell'omicidio, ma la soluzione appare lontana, nonostante le indiscrezioni che emergono dal settimanale "Giallo", giornale noto per avere spesso rivelato alcune dichiarazioni sconvolgenti di Michele Buoninconti.

Ultime news Elena Ceste, secondo "Giallo" la svolta nelle indagini sarebbe molto vicina

Proprio questo rotocalco scrive che la svolta nelle indagini sarebbe vicinissima; infatti, secondo "Giallo", dall'analisi dei tabulati telefonici, gli inquirenti avrebbero scoperto che Michele Buoninconti, la mattina della scomparsa della donna (precisamente alle ore 9.00), si sarebbe trovato molto vicino al canale di scolo dove è stato rinvenuto il cadavere di Elena Ceste.

Sempre secondo il settimanale "Giallo", il marito della donna avrebbe poi chiamato la vicina di casa al fine di sviare le indagini. Ma si tratta comunue di indiscrezioni che devono ancora essere confermate dagli inquirenti. L'unica cosa certa è che Elena Ceste non si è suicidata: sono infatti stati resi noti gli esami tossicologici sul cadavere della mamma di Costigliole d'Asti. E' emerso che Elena Ceste non si è tolta la vita, né è morta annegata o colpita da un'arma da fuoco.

Ultime news Elena Ceste, la donna aveva un amante? 

In ogni caso, rimangono vari dubbi sulla vittima. Elena Ceste aveva una doppia vita? Ricorderete certamente tale Alessio G., la cui lettera è stata letta durante una puntata di "Chi l'ha visto" di qualche mese fa. "Ci frequentavamo durante i miei viaggi di lavoro", ha dichiarato l'uomo misterioso.

I migliori video del giorno

Il presunto amante di Elena Ceste, inoltre, ha rivelato che la donna era "la più dolce delle amanti"; un dettaglio sicuramente da non trascurare nelle indagini. Gli inquirenti, infatti, stanno valutando molto seriamente l'ipotesi che Michele Buoninconti abbia ucciso la donna in un raptus incontrollabile di gelosia ossessiva. Nella lettera del presunto amante, inoltre, è scritto che Elena Ceste gli aveva rivelato di avere l'intenzione di lasciare il marito. Dunque, la tesi che ad assassinare la donna sia stato Michele Buoninconti potrebbe rafforzarsi sempre di più.