Aveva telefonato ai suoi parenti, minacciando che si sarebbe suicidato, per poi sparire nel nulla. A poche ore dalla scomparsa, Sandro Proficuo, 38enne di Mosciano Sant'Angelo, in provincia di Teramo, è stato ritrovato e purtroppo ha mantenuto la sua promessa: infatti è stato trovato morto sulla spiaggia di Marina di Montemarciano, in provincia di Ancona. Il corpo è stato avvistato nella mattinata di domenica 14 dicembre da un barista e dopo tutte le verifiche del caso, i carabinieri hanno potuto constatare che si trattava proprio dell'uomo che da qualche ora aveva fatto perdere le sue tracce.

Il corpo trovato da un barista: l'aveva scambiato per un tronco

Il cadavere di Sandro Proficuo è stato scoperto, per caso, da un barista.

Intorno alle 8:30 del mattino, l'uomo, credendo che in riva al mare vi fosse un tronco galleggiante, si è avvicinato e subito si è reso conto che non si trattava affatto di un tronco, ma di un cadavere restituito dal mare. I carabinieri, chiamati dal barista, quando sono arrivati alla spiaggia di Marina di Montemarciano hanno subito constatato che il corpo non presentava segni di violenza: addosso aveva una tuta con cappuccio sollevato, scarpe da ginnastica e un giubbotto di pelle nera. Le forze dell'ordine, tenendo conto della segnalazione diffusa il giorno prima, hanno sospettato che il cadavere potesse essere proprio quello del 38enne che aveva avvisato i parenti che si sarebbe suicidato presto, prima di sparire nel nulla. Dalle verifiche è emerso che effettivamente si trattava di Sandro Proficuo e i carabinieri hanno provveduto a chiamare i familiari per il riconoscimento.

I migliori video del giorno

Questi ultimi sono partiti in tarda mattinata dall'Abruzzo per raggiungere Ancona, mentre gli investigatori proseguono nelle indagini per capire cosa sia accaduto negli ultimi istanti di vita di quell'uomo, la cui auto, una Golf nera, non è stata ancora trovata. Di certo, tenendo conto di quanto accaduto qualche ora prima del ritrovamento del corpo e in base allo stato in cui si trovava il cadavere, l'ipotesi maggiormente accreditata è che si tratti effettivamente di un decesso per suicidio.