Gli investigatori giunti sulla scena del crimine l'hanno definita orribile, come quelle dei film dell'orrore: e deve essere davvero spaventoso quello che è successo a 8 bambini che sono stati massacrati a coltellate per poi essere ritrovati dal fratello maggiore di 20 anni. Il fatto è avvenuto a Cairns, che si trova nella regione del Queensland a nordest dell'Australia.

Il massacro di bambini in Australia

La macabra e terribile scoperta riguarda 8 bambini: 15 anni il più grande, 18 mesi il più piccolo, tutti trovati dal fratello maggiore barbaramente assassinati per accoltellamento.

Il ventenne li ha scoperti in casa insieme a una donna, probabilmente la madre, anch'essa in condizioni gravi perché accoltellata a sua volta. Trasportata in ospedale sta collaborando con la polizia, che la sta interrogando per cercare di capire se la donna sia la nona vittima di un assassino brutale o se sia lei stessa la carnefice che ha poi tentato di suicidarsi.

Le indagini e l'appello del premier Campbell Newman

Il detective e ispettore Bruno Asnicar sta seguendo le indagini dopo che alle ore 11.20 del mattino (ora locale) la polizia era stata chiamata nella residenza di Murray Street dopo aver ricevuto la segnalazione di una donna in gravi condizioni a causa di alcune ferite.

L'abitazione si trova nel quartiere Manoora, zona in cui predominano condizioni sociali di forte povertà, con molti abitanti in condizioni economiche fortemente disagiate.

Anche il premier del Queensland Campbell Newman è molto scosso per l'accaduto: ha affermato di essere consapevole delle ripercussioni che questa orrenda vicenda avrà sui cittadini ma anche sugli uomini che a vario titolo stanno intervenendo sulla scena degli efferati delitti, per i quali ha richiesto l'intervento di persone che possano loro offrire tutto il sostegno di cui hanno bisogno.

Il mondo sta impazzendo? Questo sarà l'ennesimo caso di brutale e orrendo infanticidio commesso da una madre a discapito dei bambini che ha messo al mondo? L'ispettore Bruno Asnicar ha il duro compito di fare luce sulla vicenda australiana, che si preannuncia complessa. Per rimanere aggiornati sulle notizia di cronaca più recenti cliccate il tasto segui che si trova sopra il titolo.

Segui la nostra pagina Facebook!