Proprio quando cominciava a farsi valere con la maglia dellaLazio, con un’altra ottima prestazione nel derby, dove ha siglato il gol delraddoppio e dato a Mauri l’assist per il momentaneo vantaggio laziale, ilcentrocampista della squadra biancoceleste Felipe Anderson è colto da una gravenotizia familiare. Il padre del giocatore ventunenne, Sebastiao Tomé Gomes, rischiadi finire in carcere e scontare una pena lunga trent’anni. Vediamo cosa hafatto.

Accusa di duplice omicidio colposo, comunque è reo confesso

A scatenare tutto motivi passionali.

Il signor SebastiaoTomé Gomes, aveva litigato con l'ex fidanzato della moglie, Bruno Santos Silva,fino ad inseguire la sua auto correndo con la propria. Ma l’inseguimento èfinito tragicamente: sia la sua macchina che la moto hanno perso il controllo, con l'inseguito morto sul colpo, mentre la sua auto è finita su un'abitazione,uccidendo una donna che stava dormendo, Noêmia Caldeira Gomes, 61 anni. L’uomo ha comunque confessato il tuttorecandosi in caserma. Rischia una pena elevata: fino a trent’anni di carcere.Ora bisogna capire se Anderson raggiungerà subito in queste ore il suo Paeseper recarsi dal padre.

Di sicuro sarà rimasto scioccato dall’accaduto, cometutto l’ambiente laziale.

La carriera di Felipe Anderson

Felipe Anderson Pereira Gomes è nato a Brasilia il 15 aprile1993. Ha esordito nel calcio che conta col Santos il 7 ottobre 2010, a diciassette anni.Con la squadra carioca ha fatto registrare 61 presenze e sette reti. Il 9luglio dello scorso anno si è invece trasferito alla Lazio, siglando uncontratto quinquennale.

Come dicevamo, nelle ultime gare si stava imponendo conottime prestazioni, ultima nel derby pareggiato per 2 a 2 (con tanto di selfiedi Totti). Si distingue per il suo fisico longilineo, calcia in modoambidestro, grande tecnica, ma anche una grande precisione nei calci piazzati. Può giocaresia da classico trequartista che da mezz’ala. Insomma, un ottimo acquisto daparte della Lazio, ora però turbato da quanto accaduto al padre.

Segui la nostra pagina Facebook!