Se è vero che i gatti hanno sette vite, Bart, un esemplare di Tampa, in Florida, una se l'è giocata con una storia che sta facendo il giro del mondo attraverso il web.

Gatto resuscita dopo 5 giorni: Bart investito da un'automobile

E' successo che la 52enne signora Ellis Hutson un bel giorno trova il suo gatto domestico davanti alla porta di casa, immobile e in un lago di sangue. Bart, questo il suo nome, era stato investito da un'automobile e aveva trovato la forza per trascinarsi fino alla porta di casa in cerca di soccorso, ma non ce l'aveva fatta.

Alla signora Hutson, di fronte al triste spettacolo, non rimaneva che dare l'ultimo saluto al suo adorato micio e, aiutata da un vicino di casa, pensò di dargli degna sepoltura nel giardino di casa.

Non aveva certo messo in conto, rassegnata, quello che sarebbe successo da lì a poco.

Gatto resuscita dopo 5 giorni: il ritorno di Bart

Cinque giorni dopo l'estremo saluto, il campanello di casa Hutson annuncia una visita. Era un altro vicino con in braccio un gatto malandato: "Burt non è morto". Ellis non poteva credere ai suoi occhi, si trattava proprio del suo micio. Col muso graffiato e senza un occhio, ma era senza dubbio il gattino che aveva seppellito in giardino. Portato in una clinica veterinaria, la Humane Society of Tampa Bay, a Bart è stato riscontrato anche un forte trauma cranico, ma dopo le prime cure è stato rimandato a casa.

Lo logica spiegazione della resurrezione di Bart fornita dai veterinari, è che il gatto, dopo essere stato investito, è piombato in un persistente stato di incoscienza, dovuto sia alle ferite che allo choc per l'incidente.

I migliori video del giorno

Uno stato di incoscienza talmente profondo e perdurante nel tempo che ha fatto ritenere alla sua proprietaria che il gatto fosse inequivocabilmente morto.

Una volta seppellito, Bart si è ripreso ed è riuscito a venire fuori da quello che avrebbe dovuto essere il suo ultimo giaciglio, rimanendo poi nascosto per cinque giorni fino a quando, spinto dalla fame, si è ripresentato da quei vicini dove era solito chiedere cibo. Non appena si sarà ristabilito, anche con un occhio solo, Bart, il gatto resuscitato dopo 5 giorni, potrà ritornare a scorazzare per le sei vite che gli rimangono.