Continuano senza sosta le indagini per cercare di scoprire l'assassino di Andrea Loris Stival, il bimbo di soli otto anni morto per asfissia e ritrovato nella zona del "Mulino Vecchio" da un cacciatore pensionato di sessantaquattro anni, Orazio Fidone. Veronica Panarello si trova ancora rinchiusa nel carcere di contrada Petrusa di Agrigento, nonostante la ventiseienne continui a ribadire di essere innocente. Nelle ultime ore, però, sono emerse delle notizie molto rilevanti, che potrebbero inchiodare definitivamente la donna. Ha infatti parlato una nuova testimone. Vediamo subito quali sono state le sue dichiarazioni, che sono state riportate dal sito "Urbanpost". 

Ultime news Andrea Loris Stival, Veronica Panarello è rientrata in casa per lavare gli slip e i pantaloni del bimbo?

Secondo quanto ha dichiarato agli inquirenti una nuova testimone sulla vicenda di Santa Croce Camerina, pare che Veronica Panarello, la mattina del 29 novembre, intorno alle 9, sarebbe rientrata in casa, per lavare e stendere gli slip e i pantaloni del piccolo Loris.

Secondo il quadro accusatorio, il figlio sarebbe stato ucciso poco prima delle 9 di mattina. Emerge dunque una testimonianza che potrebbe risultare davvero molto rilevante per le indagini sul caso di Santa Croce Camerina. Le parole della donna potrebbero finalmente dare una svolta al caso, provando definitivamente la colpevolezza di Veronica Panarello. 

Ultime news Andrea Loris Stival, la svolta del caso è vicina?

Se infatti Veronica Panarello avesse veramente ucciso il figlio, strangolandolo con una fascetta di plastica, si sarebbe sicuramente sporcata del suo sangue. E' dunque verosimile che la donna sia rientrata in casa per lavare e stendere gli slip e i calzoni di Andrea Loris Stival. Questa nuova testimonianza potrebbe inchiodare in via definitiva Veronica Panarello e permetterebbe agli investigatori di arrivare alla tanto attesa svolta nel caso di Santa Croce Camerina.

I migliori video del giorno

Intanto, secondo quanto riporta il "Corriere di Ragusa", il numero dei complici sospettati di avere aiutato Veronica Panarello nell'omicidio sarebbe sceso da tre a due. Pare comunque che la svolta sia molto vicina, ma occorrerà aspettare l'esito delle prossime indagini.