Secondo i funzionari della sicurezza dello Yemen sono stati arrestati due francesi per essere interrogati sui presunti legami con Al-Qaeda. La notizia è stata pubblicata sul sito web di Al Jazeera alle 16,55 di oggi. "Durante gli ultimi due giorni, due cittadini francesi accusati di appartenere ad Al-Qaeda sono stati arrestati", come riferisce il capo del servizio di sicurezza nazionale generale Mohammed al-Ahmadi.

Al-Qaeda nella Penisola Arabica, citata con l'acronimo Aqap, ha rivendicato la strage del 7 gennaio scorso alla redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo , in cui sono morte 12 persone. Gli autori, i fratelli Said e Cherif Kouachi, sono noti per essere stati addestrati con al-Qaeda in Yemen, che è stata costituita nel 2009 dopo una fusione tra i gruppi armati del luogo e l'Arabia Saudita.

"Ci sono circa 1.000 militanti di al-Qaeda in Yemen da 11 paesi arabi e non arabi", ha detto Ahmadi ai giornalisti nella capitale Sanaa. Washington considera la rete di relazioni dello Yemen come il ramo più pericoloso e avrebbe utilizzato droni militari per stanare i leader di Al-Qaeda. L'Aqap ha riferito che l'ordine di effettuare l'attacco della scorsa settimana al Charlie Hedbo è stato dato da Ayman al-Zawahiri, il medico egiziano che succedette in al-Qaeda a Osama bin Laden dopo la sua morte nel 2011. Cherif Kouachi ha detto ai media francesi, prima di essere ucciso dalla polizia, che il viaggio che avrebbe fatto in Yemen lo stesso anno è stato finanziata da Anwar al-Awlak, un leader religioso statunitense-yemenita ucciso da un attacco drone Usa nel 2011.

L'Aqap ha un record nel lanciare attacchi lontani dalla sua base operativa, tra cui un tentativo di far esplodere un aereo di linea statunitense su Michigan il giorno di Natale del 2009. Di recente ha invitato i suoi sostenitori a compiere attentati in Francia, che fa parte di una coalizione guidata dagli Stati Uniti conducendo attacchi aerei contro i combattenti del gruppo Stato islamico in Iraq e il Levante.

Segui la nostra pagina Facebook!