Le news caso di Loris Stival, il piccolo di otto anni ucciso lo scorso 29 novembre a Santa Croce Camerina (Ragusa), sembrerebbero ipotizzare la risoluzione definitiva del giallo. Da un paio di mesi, la madre Veronica Panarello è in carcere con l'accusa di omicidio e occultamento di cadavere, nonostante la giovane donna si sia sempre definita innocente. Ad incastrarla, smentendo in tal modo le sue dichiarazioni di innocenza, non solo le telecamere del paese che ne hanno seguito gli spostamenti nel giorno del delitto, ma anche le molte incongruenze e bugie raccontante dalla stessa Veronica agli inquirenti. Anche il marito e padre di Loris, Davide Stival, stenta a credere alla sua versione, anzi sin dall'inizio ha collaborato attivamente alle indagini e proprio poche settimane fa ha consegnato agli inquirenti alcuni oggetti ritenuti fondamentali per il proseguimento delle indagini: si tratta della cintura preferita di Loris e di un paio di forbici da elettricista ritrovate in casa.

Le ultime news su quest'ultimo oggetto al vaglio degli inquirenti svelerebbero delle informazioni importanti alla risoluzione del caso sull'omicidio di Loris.

Loris, ultime news: nuove indiscrezioni sulle forbici incastrerebbero Veronica?

Le ultime news sulle forbici consegnate da Davide Stival potrebbero rappresentare una svolta decisiva nel giallo di Loris ed aggravare la posizione della madre Veronica Panarello. Il settimanale Giallo ha di recente rivelato alcune indiscrezioni clamorose secondo le quali sarebbero state ritrovate tracce biologiche sulle forbici in possesso degli inquirenti e che secondo i primi esami sarebbero da attribuire ad un componente di sesso maschile della famiglia Stival, senza escludere quindi lo stesso Loris. Se confermata, questa indiscrezione aggraverebbe ulteriormente la posizione di Veronica, che dal carcere continua a definirsi innocente.

I migliori video del giorno

Sia gli inquirenti che il padre di Loris, Davide Stival, sosterrebbero la colpevolezza di Veronica, ritenuta la sola in grado di entrare in possesso delle forbici ritrovate in casa ed in un luogo inconsueto rispetto al solito: Veronica le avrebbe utilizzare per tagliare la fascette di plastica con le quali Loris sarebbe stato ucciso, e delle quali risultano i segni visibili sia sul collo che sui polsi del piccolo di otto anni?

Tanti gli interrogativi ancora aperti, ma dalle ultime news sull'omicidio di Loris, in riferimento al contenuto dell'ordinanza, sarebbe stata rinvenuta una lesione sul collo del bambino compatibile con le forbici, sulle quali ora sarebbero state rinvenute tracce biologiche. Per gli investigatori, dunque, fascette e forbici avrebbero giocato un ruolo saliente nell'omicidio di Loris, le prime utilizzate per uccidere mentre le seconde per rompere l'arma del delitto. I dubbi su Veronica ovviamente crescono poiché, nella mattina del 29 novembre 2014, solo lei e Loris sarebbero stati in casa, luogo dove si presume sia stato ucciso il bambino.

Il caso potrebbe presto ritenersi chiuso? In attesa di ulteriori risvolti, vi invitiamo a cliccare sul tasto "Segui" in cima alla news.