Proseguono le indagini dei carabinieri con l'intento di fare luce sulla scomparsa di Guerrina Piscaglia, la donna originaria di Ca Raffaello evaporata nel nulla più di un anno fa. Gli inquirenti non hanno dubbi sul fatto che si tratti di un caso di assassinio, ma nonostante ciò le ricerche del corpo della donna continuano a rivelarsi infruttuose. Le ultime news sull'omicidio di Guerrina Piscaglia aggiornate ad oggi 18 maggio si concentrano dunque sul possibile luogo dove sarebbero 'custoditi' i resti, con la magistratura adesso orientata a sondare la pista delle catacombe che scorrono sotto la Parrocchia dove officiava messa Padre Gratien. Il prelato congolese rimane in carcere con l'accusa di aver commesso il delitto ma in settimana potrebbe essere scarcerato.

Tutto dipenderà da cosa decideranno i giudici dopo l'udienza tenutasi 72 ore fa presso il Tribunale del Riesame di Arezzo. L'avvocato dell'uomo ha spiazzato tutti tirando in ballo un presunto amante di Guerrina, un pizzaiolo di origini etiopi che potrebbe aver a che fare con il caso di scomparsa. Dall'altra parte della barricata però è spuntata anche un'altra pista, con la difesa del prelato africano ad aver parlato anche di una rivale in amore di Guerrina a sua volta invaghita di Padre Gratien e disposta a tutto pur di battere la concorrenza della stessa 37enne di Ca Raffaello. Gelosia, tresche e amanti, il caso si fa sempre più misterioso.

Aggiornamenti e ultime notizie Guerrina Piscaglia, news oggi 18 maggio: si tratta di un delitto passionale?

E' attesa per la metà di questa settimana la sentenza del Tribunale del Riesame di Arezzo chiamato a decidere in merito alla richiesta di scarcerazione presentata dal legale di Padre Gratien, Luca Fanfani, sicuro di come esista un'altra donna che si era innamorata del proprio assistito. Secondo la tesi dell'avvocato difensore del prelato, quest'altra donna potrebbe aver svolto un ruolo decisivo data la folle gelosia che ne guidava i gesti soprattutto nel periodo immediatamente precedente alla scomparsa di Guerrina. Ma c'è dell'altro. Le ultime notizie sulla morte di Guerrina Piscaglia aggiornate ad oggi 18 maggio rivelano infatti l'esistenza di un altro presunto amante della 37enne toscana, un pizzaiolo etiope di nome Tawit Tades. Gli inquirenti sarebbero già a conoscenza della tresca fra i due ma da quanto emerso dalle indagini la loro relazione era terminata da un pezzo, almeno dal mese di febbraio (ricordiamo che Guerrina è scomparsa il primo maggio dello scorso anno). A complicare il quadro il fatto che la stessa Guerrina avrebbe telefonato al pizzaiolo stando con lui al telefono per ben 27 minuti poco prima di scomparire nel nulla.



E mentre gli inquirenti continuano ad interrogarsi circa l'effettiva validità delle piste cosiddette passionali, si cerca con insistenza di ricostruire gli ultimi istanti di Guerrina prima che scomparisse. Stando a quanto riferito dal marito Mirco, quel primo maggio di un anno fa la donna ricevette un sms, dopo che decise di truccarsi e di uscire. Il tutto mentre l'uomo stava lavando l'auto di Padre Gratien che poche ore dopo avrebbe dovuto riportare alla Canonica. Il caso di Guerrina Piscaglia continua in definitiva a somigliare molto da vicino ad un rompicapo a prima vista privo di soluzioni. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi.