Diventa sempre più complesso il caso connesso alla morte di Guerrina Piscaglia, la donna di Ca Raffaello scomparsa più di un anno fa e ormai ritenuta deceduta dagli inquirenti. Le ultime news sull'omicidio di Guerrina Piscaglia aggiornate ad oggi 8 maggio si rifanno in particolare alla posizione di Padre Gratien, il prete congolese accusato di aver commesso il crimine. Ebbene, nel dicembre del 2013 l'uomo chiese ad un'amica infermiera residente a Perugia quali fossero le procedure da porre in essere per far abortire una donna.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

La distonia fra le date (Guerrina avrebbe rivelato a Padre Gratien di essere incinta di lui nel febbraio del 2014) fa pensare alla presenza di un'altra donna nella vita del prelato, che una volta chiarita la propria posizione giudiziaria dovrà vedersela anche con i competenti organi religiosi.

Altre importanti novità sono inoltre giunte dall'ultima puntata della trasmissione Chi l'ha visto nel corso della quale è stato svelato il fatto che Padre Silvano, collega anch'esso congolese di Padre Gratien di stanza nella medesima parrocchia di Ca Raffaello, sarebbe stato ricattato e minacciato durante una conversazione su Skype per via di un video shock. L'interlocutore è ancora anonimo ma dalle prime ricostruzioni pare che abbia minacciato il prete di diffondere il filmato in rete qualora lo stesso si fosse rifiutato di aiutarlo.

Ultime notizie Guerrina Piscaglia, novità oggi 8-05: chi era la donna che abortì? Chi ha minacciato Padre Silvano? Il mistero si infittisce

Riallacciandoci a quanto accennato in apertura non possiamo non sottolineare come la vicenda connessa alla scomparsa/morte di Guerrina Piscaglia somigli sempre più ad un film con una trama complicatissima da seguire. Il punto è che questa non è finzione ma è realtà, una realtà che parla di uno o due preti coinvolti in giri quanto meno strani e di una donna che sarebbe stata ingravidata da un prelato salvo poi volatilizzarsi nel nulla. Le ultime notizie sull'omicidio di Guerrina Piscaglia relative ad oggi 8 maggio si concentrano dunque sulla possibilità che Padre Gratien abbia fatto abortire un'altra donna prima di iniziare a intrattenere rapporti con Guerrina. Il prelato avrebbe chiesto informazioni sulla procedure da seguire nel dicembre 2013, lo stesso periodo in cui la Piscaglia era ricoverata per un'operazione comunque di routine. La donna ha rivelato di essere incinta solo nel febbraio 2014, ergo Padre Graziano non può essersi informata per 'risolvere' la sua situazione. C'è un'altra donna di mezzo dunque?



E mentre si ragiona sul possibile coinvolgimento di una seconda donna Chi l'ha visto ha rivelato le minacce di morte giunte a Padre Silvano, collega di Padre Gratien, per via di un presunto video shock. L'account Skype tramite il quale sarebbero arrivate le minacce risulta creato in Canada e reca il nome 'Gloria di Dio'. Gli inquirenti indagheranno di certo, ma allo stato attuale non è possibile stabilire se esista un legame fra i problemi di Padre Silvano e la scomparsa di Guerrina Piscaglia. Continuano infine le ricerche dei carabinieri che intendono ritrovare il corpo della povera Guerrina: ad oggi i resti della 37enne toscana sembrano spariti nel nulla.