Non si fermano le indagini per cercare di scoprire la verità su quanto accaduto a Domenico Maurantonio, lo studente diciannovenne morto precipitando dal quinto piano dell'hotel "Da Vinci" di Milano nella notte tra il 9 ed il 10 maggio. Nelle ultime ore i giornali, per esempio "Il Fatto Quotidiano", hanno diffuso la notizia secondo la quale il diciannovenne sarebbe stato da solo prima di morire. Nell'ultima puntata de "L'Estate in diretta", tuttavia, tali indiscrezioni sono state smentite: gli inquirenti non hanno mai confermato ufficialmente questa tesi, confutata anche dal legale della famiglia Maurantonio, Eraldo Stefani. Vediamo tutte le novità sul caso di Domenico, diffuse da "Il Gazzettino".

Domenico Maurantonio, intercettazioni ai compagni di classe: ecco cosa è emerso

Secondo quanto riporta "Il Gazzettino", gli investigatori avrebbero sottoposto ad intercettazione telefonica i compagni di classe di Domenico Maurantonio per circa venti giorni. L'intento degli investigatori era quello di venire a conoscenza di dettagli importanti che potessero portare alla risoluzione di questo difficile caso.

In particolare, gli inquirenti avevano ipotizzato che ci fossero stati dei dialoghi tra Domenico e gli altri studenti. Tuttavia, secondo quanto riporta "Il Gazzettino", non ci sarebbero state delle conversazioni tra il diciannovenne e i suoi compagni di classe prima che lui precipitasse nel vuoto. I ragazzi sono stati sottoposti a numerosi interrogatori e in questi giorni stanno sostenendo l'Esame di Stato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Dunque, nessun passo falso degli studenti; tuttavia, i genitori di Domenico Maurantonio e l'avvocato di famiglia ritengono che sarebebro solo i compagni di classe del dicannovenne a sapere la verità su quanto accaduto nella notte tra il 9 ed il 10 maggio. "Tutto quello che è emerso sui giornali negli ultimi giorni è privo di certezza; si tratta solo di indiscrezioni diffuse per fare audience. Le indagini sono ancora aperte e sono convinto che la verità uscirà non appena gli studenti parleranno", ha dichiarato l'avvocato della famiglia Maurantonio, Eraldo Stefani.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto