Proseguono a ritmo serrato le indagini sul caso di Domenico Maurantonio, il diciannovenne di Padova morto nella notte tra il 9 e il 10 maggio precipitando dalla finestra del quinto piano dell'hotel "Da Vinci" di Milano. Al momento non sono emersi elementi che possano portare ad una svolta nelle indagini, anche se nelle ultime ore gli inquirenti stanno prendendo in seria considerazione l'ipotesi che il ragazzo fosse stato da solo prima di morire, come riportato dal "Fatto Quotidiano". Sulla questione è intervenuto l'avvocato della famiglia Maurantonio, Eraldo Stefani, che ha rilasciato un intervente molto interessante durante la trasmissione "Estate in diretta".

Vediamo tutte le ultime indiscrezioni sul caso di Domenico Maurantonio.

Ultime news Domenico Maurantonio, l'avvocato di famiglia smentisce l'ipotesi dell'incidente

Secondo quanto riportato dal "Fatto Quotidiano", gli inquirenti, al momento, si starebbero concentrando sulla tesi della morte accidentale. Secondo questa ipotesi nessuno sarebbe stato insieme a Domenico Maurantonio, prima che lui morisse. Tuttavia, durante l'ultima puntata de "L'Estate in diretta", il legale della famiglia Maurantonio, Eraldo Stefani, ha sementito l'ultima tesi presa in considerazione dagli inquirenti. Secondo l'avvocato, sarebbero stati effettuati nuovi "importantissimi" sopralluoghi nell'hotel "Da Vinci" di Milano, che potrebbero portare ad una immediata risoluzione di questo intricatissimo caso di Cronaca Nera.

I migliori video del giorno

"Tali rilevazioni getteranno luce sulla dinamica dell'accaduto: Domenico è precipitato da quindici metri e alla ricostruzione degli ultimi istanti della vita del ragazzo parteciperanno un ingegnere del suono specializzato, un criminologo e il medico legale Montisci", ha rivelato Eraldo Stefani, sicuro che la verità emergerà molto presto.

L'avvocato ha inoltre affermato che la tesi della morte accidentale sarebbe solo un'ipotesi dei giornali, non confermata dagli investigatori: "Le indagini stanno proseguendo a ritmo serrato e tutte le tesi al momento sono possibili", ha affermato il legale della famiglia Maurantonio, Eraldo Stefani.