Annuncio
Annuncio

Un Terremoto di magnitudo 4.0 ha scosso il suolo della East Bay in California, nella zona al confine fra Fremont e Union City. Iniziato alle 2.41 ora locale con magnitudo 4.1 e poi sceso di intensità, per fortuna non avrebbe causato danni a cose o persone ma solo un grande spavento ai cittadini che sono stati svegliati nella notte.

California, previsioni terremoto su area estesa: arriva il Big One?

Successivamente alla prima scossa, l'US Geological Survey ha riferito di ulteriori 14 scosse di assestamento delle quali la più forte è stata di magnitudo 2.6. L'epicentro è stato localizzato sulla Hayward Fault nell'intersezione fra Mission Boulevard e Niles Canyon Road a 5 miglia di profondità ed è stato percepito in tutta la Bay Area fino a San Francisco, Pleasenton e San Ramon; secondo quanto riportato da acb7news.com, gli scienziati sarebbero in attesa di un più grande e forte terremonto che attraverserebbe le zone più densamente popolate fra le quali ci sono non solo Fremont e Hayward ma anche Oakland e Berkeley.

Quando è stato ultimo grande terremoto in California?

Uno degli ultimi peggiori terremoti nella Hayward Fault secondo le stime dell'USGS sarebbe avvenuto nel 1868 quando scosse di magnitudo 6.8 provaocarono la morte di 30 persone oltre a ingenti danni, anche se l'earthquake più terrificante in California fu quello del 1906 che colpì San Francisco con una potenza di 8.6 gradi della scala Richter, causando oltre 3000 morti. Gli scienziati inoltre hanno affermato che c'è il 31% di possibilità che la faglia di Hayward sia colpita da un forte terremoto entro i prossimi trent'anni.
Ma quando sarà il Big One? Purtroppo non si può prevedere con certezza il terremoto più devastante e pericoloso che colpirà la faglia di Sant'Andrea: secondo le stime di uno studio effettuato nel 2006, la faglia - composta da due placche che scorrono in senso opposto scatenando forte energia - avrebbe raggiunto un livello di stress sufficiente per provocare un fortissimo terremoto di magnitudo 7 o superiore entro 30 anni dagli studi stessi. Ed in effetti questo viene confermato anche dal geologo e ricercatore della United States Geological Survey David Shwarz secondo il quale "terremoto di martedì indica che il livello di stress delle placche è alto" e conferma anch'egli che il big one potrebbe avvenire entro i prossimi 30, 40 o 50 anni, e gli scienziati sanno anche che "molto presto la Hayward Fault potrebbe scoppiare".