Nemmeno il tempo di nascere, e per un bimbo messicano sono arrivati i primi guai. Subito dopo il parto, nell'ospedale messicano di Saltillo, capitale dello Stato del Coahuila, il piccolo è stato affidato a dei giovani studenti di medicina, affinché praticassero il taglio del cordone ombelicale. Purtroppo, però, gli aspiranti medici devono essersi confusi e, invece di tranciare il cordone ombelicale, hanno praticato un taglio al pene del piccino. A questo punto, per evitare di allarmare la famiglia, il personale sanitario avrebbe deciso di non dire nulla, coprendo opportunamente il piccolo. Inevitabilmente, però, quando lo sfortunato neonato è finito tra le braccia dei genitori, questi ultimi si sono accorti dei tagli che il bimbo aveva al basso ventre.

L'operazione per riparare al danno subito e la denuncia dei genitori del piccolo

Quando la madre e il padre del neonato hanno visto i tagli che il figlioletto appena nato aveva nella zona dei genitali, questi è stato subito riportato in sala operatoria e sottoposto ad intervento chirurgico da un medico esperto, per evitare danni irreparabili. Per fortuna, il neonato non ha subìto una completa evirazione, ed è stato possibile rimettere in sesto il suo pene. Nonostante l'operazione, i genitori hanno comunque deciso di denunciare l'ospedale, sia per l'errore nel taglio del cordone ombelicale, sia per quanto sarebbe accaduto nel secondo intervento quando, in base alle dichiarazioni dei coniugi messicani, il chirurgo nel tentativo disperato di ricucire l'organo danneggiato, avrebbe causato al piccolo altre lesioni di circa due centimetri di profondità.

I migliori video del giorno

La difesa dell'ospedale: una piccola lesione alla pelle del prepuzio

L'ospedale di Saltillo, finito sotto accusa, ha diramato un comunicato stampa nel quale respinge le pesanti critiche rivolte dai genitori del neonato e diffonde la sua versione dei fatti. La dirigenza della struttura sanitaria smentisce qualsiasi ipotesi di "evirazione" del bambino, asserendo che si è trattato di un "semplice incidente" che ha soltanto causato una lieve incisione al prepuzio del piccolo. Inoltre, il personale medico ha sottolineato come l'inconveniente sia stato risolto attuando una pratica di circoncisione dopo aver ottenuto il consenso dei genitori.