Un rapper di origine tedesca che aveva lasciato la sua vita occidentale per una di violenza nei ranghi dell’Isis è stato ucciso all'inizio di questo mese in un raid aereo Usa in Siria, secondo le notizie rilasciate da molteplici agenzie di stampa giovedì scorso. The Daily Beast, citando due funzionari Usa, ha riferito che il 39enne Denis Cuspert, alias Deso ​​Dogg, è stato ucciso il 17 ottobre scorso durante un viaggio in macchina con altre due persone. Il sito ha riferito che Cuspert era l'obiettivo del bombardamento aereo, seppure non fosse considerato un membro importante del gruppo terroristico.

Pubblicità
Pubblicità

Era sotto osservazione

Nel mese di febbraio, Cuspert era stato formalmente designato come terrorista dal Dipartimento di Stato, un passo non comune nei confronti di un cittadino europeo,in quanto era apparso in numerosi orribili video di propaganda firmati dall’ISIS. In un particolare e raccapricciante video che risale al novembre scorso, Cuspert è stato visto con altri combattenti che avevano sparato ad una persona e decapitata un'altra. Cuspert non era stato mostrato mentre uccideva alcuno, ma teneva in mano la testa mozzata ed annunciava che i morti erano nemici dell’ISIS. "Ecco perché hanno ricevuto la condanna a morte", ha annunciato Cuspert in tedesco sul video.

Funzionari dell’intelligence tedesca avevano a lungo segnalato Cuspert come un leader del califfato di lingua tedesca: ‘Denis Cuspert si trova all’interno di perimetri di sicurezza a causa del suo ruolo essenziale per lo Stato islamico, anche come propaganda."

Cuspert era figlio di padre ghanese che aveva lasciato la madre, tedesca, ed aveva registrato tre album per un'etichetta gangsta rap con sede a Berlino, aveva fatto un tour con il rapper americano DMX ed aveva avuto un piccolo successo nel 2010 con 'Willkommen in meiner Welt' (Benvenuti nel mio mondo).

Pubblicità

Le sue canzoni incitavano alla violenza

'Benvenuti nel mio mondo pieno di odio e di sangue,' dicono le parole della canzone, 'Le anime dei bambini piangono sommessamente quando gli angeli neri cantano.' Secondo un rapporto, si è convertito all'Islam nel 2010 a seguito di un incidente automobilistico che gli fu quasi fatale. Fu allora che la sua musica ha cominciato a sostenere la jihad violenta.

Nel 2011 i procuratori di Berlino l'accusarono di possesso illegale di armi dopo che Cuspert era apparso brandendo armi come Abou Maleeq’ in un video su YouTube. Un raid della polizia nella sua casa portò al ritrovamento di armi e munizioni, ma anche se questo non l’ha portato in carcere, lo ha messo sotto il controllo degli investigatori tedeschi antiterrorismo.

Nel 2012 Cuspert lasciò la Germania per l'Egitto prima di riuscire ad incamminarsi verso la Siria, dove entrò a far parte di Al Qaeda. Quando lo Stato islamico si staccò dal gruppo terroristico, Cuspert giurò la sua fedeltà al leader ISIS Abu Bakr al-Baghdadi.

Cuspert è emblematico quale tipo di recluta estera che l’Isis cerca per i suoi ranghi: è un individuo che si è impegnato in attività criminali nel proprio paese d’origine che poi si trasferisce in Iraq o in Siria per commettere crimini ben peggiori.

Pubblicità

Leggi tutto