Uno strano fenomeno si sarebbe verificato in Russia nei cieli della cittadina siberiana Ulan-Ude. Secondo numerosi testimoni, alcuni oggetti volanti non identificati, simili ad anelli circolari, sarebbero stati avvistati sui cieli della città in Siberia. Il fenomeno è stato descritto dai numerosissimi testimoni come un qualcosa di simile a dei grandi anelli di luce. La popolazione della piccola cittadina siberiana si è divisa quasi subito sulla natura di questi fenomeni. Infatti, c'è chi pensa si possa trattare di qualcosa di spiegabile, ma si tratterebbe di una minoranza. Infatti sono stati davvero tanti coloro che hanno assistito alcune sere fa a questo strano fenomeno caratterizzato dall'improvvisa apparizione in cielo di questi enormi anelli di luce incandescente, che secondo alcuni sono spariti quasi subito, secondo altri si sono semplicemente spostati sopra il lago Baikal.

Una zona ricca di avvistamenti quella sopra il lago Baikal

Una dei testimoni, una donna che in quel momento stava passeggiando con il figlio in strada, dice di aver sentito dei forti rumori, una sorta di rombo che le ha subito fatto pensare ad un grosso drone o ad un aereo, ma si esclude possa trattarsi di quello visto che gli anelli di luce sono scomparsi dopo breve tempo non lasciando nessuna traccia in cielo.

Tra l'altro avvistamenti di questo tipo non sono nuovi in quelle zone, già nel 2010 una ragazza aveva dichiarato di aver visto un UFO nei cieli sopra la sua città. In particolare la zona sopra il lago Baikal sarebbe quella dove nel corso degli ultimi decenni gli avvistamenti di strani oggetti si sarebbero moltiplicati. 

Altri curiosi casi si sono verificati negli anni passati

Insomma certamente uno strano caso, al centro degli studi dei ricercatori di ufologia, che già negli scorsi anni avevano attenzionato la Siberia, una zona in cui le apparizioni di questo tipo sono più frequenti di molte altre zone del nostro pianeta. Negli scorsi anni si sono segnalati altri casi assai inquietanti, come quello di un uomo di 35 anni che dice di aver visto una palla infuocata lievitare in cielo a 200 metri di distanza.