Spuntano indiscrezioni a dir poco clamorose sul caso di Trifone Ragone e Teresa Costanza, i due fidanzati di Pordenone uccisi lo scorso 17 marzo nei pressi del Palazzetto dello Sport "Crisafulli". Dopo mesi di indagini non è ancora emersa la verità su questo complesso caso. Sono però state diffuse delle notizie shock sull'unico indagato, Giosuè Ruotolo, la posizione del quale si fa sempre più compromessa. A riportare le news è il settimanale "Giallo"; che si sta occupando da tempo di questa triste vicenda. Ecco tutti i dettagli delle ultime indiscrezioni. 

Ruotolo è omosessuale? Il possibile movente

Secondo quanto riporta il settimanale "Giallo", durante il lungo interrogatorio a Giosuè Ruotolo, gli inquirenti gli avrebbero rivolto questa domanda: "Lei è a conoscenza del fatto che in caserma ci sono strane voci su di lei?".

Gli investigatori, dunque, avrebbero parlato molto a lungo con Ruotolo delle sue inclinazioni sessuali. A che cosa facevano riferimento con quella strana domanda? Secondo il settimanale "Giallo", gli inquirenti avrebbero alluso alla presunta omosessualità dell'indagato. Non dimentichiamo, infatti, che per la Procura di Pordenone ci sarebbe un movente passionale dietro al duplice omicidio di Trifone Ragone Teresa Costanza.

Sempre stando a quanto riporta il settimanale "Giallo", Ruotolo avrebbe detto di non essere assolutamente omosessuale. Giosuè avrebbe ribattuto di essere fidanzato con Rosaria, la quale, per inciso, è già stata sentita tre volte dagli investigatori. Ma le novità non sono finite qui: "Giallo", infatti, riporta che i militari colleghi di Trifone avrebbero preso in giro spesso Ruotolo per la sua presunta omosessualità e che proprio per questo Giosuè sarebbe stato trasferito in un'altra caserma.

I migliori video del giorno

Gli inquirenti, dunque, non escludono l'ipotesi che Giosuè sia stato innamorato di Trifone Ragone e che l'abbia ucciso perchè non ricambiato. Si tratta comunque di una tesi in linea con il movente passionale ipotizzato dalla Procura di Pordenone sin dalla prima fase delle indagini. L'impressione, comunque, è che la svolta del caso sia molto vicina.