Le pagine del 'Messaggero Veneto' riportano le ultime notizie di oggi, sabato 9 gennaio 2016, riguardanti il delitto di Pordenone del 17 marzo 2015, quando venne uccisa la coppia di fidanzati, Trifone Ragone e Teresa Costanza.

Il noto quotidiano riporta la tesi degli inquirenti, secondo la quale, la chiave del movente del duplice omicidio sia da ricercare in quel misterioso profilo anonimo di Facebook, di cui si è parlato molto nelle ultime settimane. Si ritiene, infatti, che dietro quel profilo social, si possa nascondere il profondo astio nei confronti delle due vittime. L'account FB di Teresa Costanza sarebbe stato invaso di messaggi all'interno dei quali si parlava male del suo fidanzato, Trifone. 

Omicidio Trifone e Teresa: coppia di fidanzati sapeva chi era l'autore/ice dei messaggi Facebook?

Il procuratore Marco Martani è ormai certo che quel profilo sia stato creato ad hoc per infastidire la coppia di fidanzati: è stato aperto nel mese di maggio del 2014 ed è stato utilizzato da più persone.

Nonostante negli ultimi giorni si sia parlato di imminente chiusura delle indagini, la verità non sarebbe ancora vicina: prima di accertare o meno la colpevolezza di Giosuè Ruotolo, occorre infatti scoprire se Trifone e Teresa fossero a conoscenza dell'identità di chi stava mandando loro quei messaggi offensivi. Per il momento non è stata presentata al Gip alcuna misura di custodia cautelare: insomma, si sta procedendo con prudenza.

Trifone e Teresa ultime news 9 gennaio: legale di Giosuè Ruotolo 'Profilo FB fuoco di paglia'

A questo proposito, 'Il Messaggero Veneto' riporta anche le dichiarazioni dell'avvocato Roberto Rigoni Stern, difensore del commilitone di Trifone Ragone, Giosuè Ruotolo, principale indiziato per il duplice omicidio. Il legale ha detto di non conoscere il contenuto di quel misterioso profilo Facebook ma di essere assolutamente certo che gli elementi non siano tali da poterli considerare quali movente di un fatto così tragico.

I migliori video del giorno

'Il mio assistito è sereno e fiducioso' ha concluso il legale 'gli accertamenti del Ros dimostreranno che si è trattato solo di un fuoco di paglia'.