Tragedia a Santo Domingo. Un cittadino italiano è stato ucciso, si tratta del 45enne Marco Cotza, originario di Saronno, in provincia di Varese. La polizia nazionale dominicana ha ritrovato il cadavere presso la località di Nigua sulla strada che porta da Jarabacoa a Costanza. Il corpo dell'uomo presentava traumi in diverse parti del corpo, alla testa e al collo.

I dettagli

La conferma pare sia giunta dall'ambasciata italiana dominicana che avrebbe contattato i carabinieri di Saronno dopo aver riconosciuto il corpo per garantire alla famiglia della vittima il supporto delle forze dell'ordine e che hanno appreso la tragica notizia dagli ufficiali. La famiglia Cotza è molto conosciuta nella città, in quanto gestori storici di una gelateria nei pressi della stazione ferroviaria della città in provincia di Varese.

L'uomo era in vacanza nelle nota località turistica. Secondo quanto riportato da diversi siti di informazione del Paese centroamericano come il quotidiano El Caribe, per l'atroce omicidio è stato arrestato un giovane 22enne Yankaury Abreu Cepeda, mentre sono ancora in corso le ricerche per identificare il probabile complice. Il colpevole avrebbe subito confessato e ammesso di avere ucciso Cotza durante una violenta lite presso l’hotel Brisa del Yaque, poi di averlo avvolto in un lenzuolo e di averlo allontanato dal luogo del delitto caricandolo su un’auto per trasportarlo lontano, abbandonandolo all’alba in un prato sulla strada che porta da Jarabacoa a Costanza.

Restano ancora da chiarire i motivi della lite finita in tragedia, così come devono essere accertate le cause esatte della morte di Marco Cotza.

I migliori video del giorno

Il corpo del 45enne, secondo un primo esame autoptico, presentava un importante trauma cranico e ferite nella zona della collo. La salma si trova al momento all’Istituto di Patologia Forense di Santiago a disposizione delle autorità. La notizia di una vacanza finita in tragedia sta sconvolgendo la città di Saronno. Ormai da qualche anno la gelateria davanti alla stazione non era più di proprietà della famiglia Cotza ma tantissimi i messaggi di cordoglio ed incredulità in arrivo nelle ultime ore sui social network per la perdita del giovane Marco.