Annuncio
Annuncio

Le confessioni di Gabriele De Filippi sulla dinamica dell'omicidio dell'insegnante Gloria Rosboch attestano che la donna sarebbe stata gettata nel pozzo ancora viva. Tanti ancora i punti oscuri da chiarire, un fitto mistero avvolge questo drammatico caso che fa emergere sempre più volti nuovi ma, ad oggi, soltanto due carnefici: i due amanti Roberto Obert e Gabriele De Filippi.

Dopo il ritrovamento del corpo tre indagati 

È stato ritrovato a Rivara, al confine con Pertusio, il cadavere di Gloria Rosboch.

La donna era scomparsa dal 13 gennaio. Ci sono le confessioni involontarie da parte di Roberto Obert, amante del 22enne Gabriele de Filippi, che da sempre ha fatto parlare di se.

Advertisement

Ad oggi ci sono tre fermi, accusati di omicidio volontario e premeditazione, Gabriele De Filippi, la madre Caterina Abbatista  ed il 54enne Roberto Obert 54enne. Il movente risulterebbe abbastanza chiaro, la truffa subita da Gloria e che lei certamente avrebbe minacciato di denunciare, tuttavia non si è giunti a comprendere chi tra i due amanti abbia materialmente assassinato Gloria Rosboch,  dato che si accusano reciprocamente. Per quanto riguarda il ruolo della madre di Gabriele, risulta è poco chiaro: la donna avrebbe un alibi, ha infatti dichiarato che in quelle ore era al lavoro, tuttavia nelle stesse ore il cellulare della donna si è agganciato alle celle di Montalenghe, paese dove viveva la fidanzata marocchina di Gabriele.

Che ruolo ha Sofia?

La sera della scomparsa di Gloria, dunque, il cellulare di Caterina Abbattista avrebbe agganciato le celle di Montalenghe, il paese dove abitava Sofia Sabohu, 20 anni, la giovane fidanzata di Gabriele.

Advertisement
I migliori video del giorno

Possibile che Sofia abbia offerto la propria voce per chiamare Gloria  Rosboch dichiarando di essere la dottoressa De Martino? La giovane risulta essere rientrata in Marocco da due settimane, il padre ha dichiarato che la figlia non è affatto coinvolta, tuttavia non si esclude che i 187 mila euro rubati siano stati portati in Marocco dalla giovane complice. Speriamo si possa far luce al più presto sul caso per dare giustizia alla famiglia di Gloria.