Alle ore 8 e 46, orario di New York (14.46 ora italiana) la metropoli si è fermata. Si sono riuniti tutti attorno al Ground Zero per osservare un minuto di silenzio per le tremilavittime dell'attentato alle Torri Gemelle accaduto esattamente 15 anni fa.Per rispetto, anche la campagna elettorale di Donald Trump e di Hillary Clinton si è fermata, per dar modo ai due candidati di concentrarsi sulla importantecommemorazione.

11 settembre 2001: Clinton accusa un malore durante la commemorazione

La città americana ha scelto di prendere una pausa proprio alle 8.46, perché è proprio l'ora fatidica di quel terribile11 settembre 2001 che ha visto un aereo dirottato dell'American Airlines schiantarsi contro la torre Nord del World Trade Center. Dopo pochi minuti un altro aereo colpì l'altra torre. L'impatto violento provocò lacaduta su se stesse di entrambe le torri che haportato alla formazione di una voragine.

Alla cerimonia, oltre a Trump e alla Clinton era presente anche Barack Obama che ha commemorato per l'ultima volta come presidente l'attentato.Clinton e Trump si sarebbero posizionati sui lati opposti del palco delle autorità e non si sarebbero scambiati nemmeno una parola, neanche per salutarsi.

Purtroppo durante la commemorazione è accaduto qualcosa. Hillary Clinton ha dovuto lasciare Ground Zero perché avrebbe accusato all'improvviso un malore.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Elezioni Politiche

Secondo quanto riporta ''Fox News'', la candidata, dopo essere quasi svenuta, è stata portata via dalla sicurezza sul furgone prima che fosse completata la lista di tutti i defunti. L'emittente televisiva afferma, inoltre, che Hillary Clinton sarebbe inciampata, perdendo anche una scarpa mentre raggiungeva il veicolo.

Obama dice che la paura del terrorismo non deve cambiare le abitudini di vita dei cittadini, perché solo restando come si è sempre stati si può "ereditare" quello che è stato lasciato da chi ci ha rimesso la vita quel giorno.

Per restare aggiornato sulle ultime notizie ti invitiamo a cliccare sul tasto "Segui".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto