Una notizia terribile giunge dalla regione Calabria ed in particolare da Turianova, sita nella provincia di Reggio Calabria. Qui è stato registrato l'ennesimo Incidente stradale ed il bilancio è stato, da subito, grave. I feriti sono sei ragazzi anche se per fortuna nessuno di loro sarebbe in pericolo di vita. Vediamo i primi dettagli che sono emersi subito dopo l'intervento delle forze dell'ordine e dei sanitari del 118.

La causa potrebbe essere l'alta velocità

Il terribile incidente si è verificato nella sera del 12 settembre 2016. Il sinistro è stato grave: sono rimaste coinvolte tre autovetture. Si tratta di due Mercedes e di una Fiat Bravo. Sei i ragazzi coinvolti.

Immediatamente sono stati chiamati i sanitari del 118 che hanno provveduto a prestare le prime cure del caso. I giovani sono stati trasportati presso l'ospedale di Polistena tramite l'ambulanza. Stando ai primi accertamenti che sono stati effettuati, nessuno di loro sarebbe in pericolo di vita. Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco, i carabinieri e gli agenti della polizia. Essi hanno raccolto tutti gli elementi necessari per poter ricostruire la dinamica dei fatti e per poter stabilire anche le cause dell'incidente. Stando alle prime verifiche che sono state effettuate, l'incidente potrebbe essere riconducibile all'alta velocità.

Altro grave incidente a Reggio Calabria nei giorni scorsi

Un altro grave incidente si era verificato nei giorni scorsi a Reggio Calabria. Il tutto era avvenuto in pieno centro ed esattamente in via Vittorio Veneto. Qui una vettura si è scontrata con alcune vetture parcheggiate.

I migliori video del giorno

Le automobili coinvolte nel sinistro sono state cinque o sei. Lo scontro è stato tanto grave che sono scoppiati anche gli airbag. Il bilancio sarebbe potuto essere grave ma stando ai primi dati rilevati sembra che non ci siano stati feriti. Ulteriori dettagli su questi due incidenti emergeranno nelle prossime ore. Per saperne di più cliccate sul tasto 'Segui' posizionato in alto a destra sopra l'articolo.