Dalla Calabria arriva una terribile notizia. Nel pieno centro di Reggio Calabria è stata registrata una sparatoria ai danni di tre donne. Dalle telecamere di video sorveglianza è emerso che nel luogo in cui si è consumata la sparatoria, al momento dell'accaduto, era presente un uomo di 43 anni che era agli arresti domiciliari e non aveva nessun permesso per stare lì. Vediamo tutti i dettagli che sono emersi dopo l'intervento delle forze dell'ordine e la visione dei filmati.

Arrestato un uomo colto in flagranza di reato

Nella tarda serata di martedì 6 settembre, la squadra mobile di Reggio Calabria ha arrestato Domenico Cristiano, un uomo di quarantatré anni colto in flagranza di reato. L'uomo è stato fermato per evasione dagli arresti domiciliari. Egli infatti si era allontanato dalla propria abitazione nella sera del 5 settembre intorno alle ore 21:15. Il tutto è partito visionando le telecamere di video sorveglianza che hanno ripreso un grande episodio delittuoso. Un uomo la sera del 5 settembre ha esploso diversi colpi di arma da fuoco contro il portone dell'abitazione di tre donne.

Una ragazza di quattordici anni è rimasta gravemente ferita. Immediatamente sono partite le indagini sull'accaduto e dalle telecamere di video sorveglianza sono emersi molti dettagli. In particolare, dai filmati che hanno visionato gli agenti è emerso che Domenico Cristiano si trovava proprio in quella zona. Egli, sottoposto agli arresti domiciliari, non aveva nessun permesso o autorizzazione per stare lì.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Il Gip ha convalidato gli arresti

L'uomo dunque è stato tratto nuovamente in arresto ed è stato condotto presso la casa circondariale di Arghillà. Il GIP, oggi 8 settembre, ha convalidato l'arresto che era stato operato dalla squadra mobile ed inoltre gli è stata applicata la custodia cautelare in carcere. Ulteriori dettagli sulla vicenda emergeranno senza dubbio nei prossimi giorni. In attesa di saperne di più vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui che è collocato in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo di cui avete appena pubblicato la lettura.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto