È morto a soli 53 anni George Michael. Lo ha reso noto il portavoce dell'artista, Michael Lippman, che ha annunciato: "Con grande tristezza confermiamo che il nostro amato figlio, fratello e amico George si è spento nella sua casa". I soccorsi sono arrivati nella dimora del cantante nel primo pomeriggio di domenica, 25 dicembre. Il decesso è sopraggiunto per un'insufficienza cardiaca e, come ha precisato la polizia: "non ci sono circostanze sospette legate alla morte".

Vita e carriera di George Michael

Georgios Kyriacos Panayiotou, in arte George Michael, è nato nel nord di Londra: nel corso della sua carriera ha venduto più di 100 milioni di dischi.

All'inizio di dicembre aveva annunciato di essere al lavoro per un nuovo album. L'artista aveva già avuto problemi di salute nel 2011, quando fu ricoverato per una grave polmonite. Nel 2014, invece, è finito in ospedale per una presunta dipendenza da crack.

Dopo aver fondato gli Wham! (primo duo occidentale ad esibirsi nella Cina comunista), decise di intraprendere la carriera da solista e nel 1986 il duo si sciolse. Nel corso degli anni '80 e '90 scrisse numerosi successi, come "Wake me up before you go-go" e "Freedom".

Nel corso degli anni ha venduto oltre 100 milioni di album nel mondo, vincendo molti Grammy: nel 1988 per "I Knew You Were Waiting (For Me)", in duetto con Aretha Franklin, e con "Faith" eletto album dell'anno, senza dimenticare gli American Music Awards. Celebri i suoi duetti con Ray Charles e Luciano Pavarotti.

I migliori video del giorno

Nel 2004, la britannica Radio Academy decretò George Michael come miglior cantante delle radio inglesi dal 1984 al 2004.

Nel 1998 Michael ha fatto coming-out sulla propria omosessualità, dopo essere stato arrestato con l'accusa di atti osceni in un bagno pubblico a Beverly Hills. Il cantante si è impegnato a lungo nel sociale, affiancando il suo nome e la sua Musica per sostenere la prevenzione dell'AIDS e per difendere i diritti degli omosessuali. Negli anni successivi, in diverse interviste si è definito bisessuale. Ha anche lottato per anni contro la depressione.

Nel 1992 ha partecipato, con molti musicisti, al concerto tributo di Freddie Mercury.